Foto e descrizione del Gyroporus blue (Gyroporus cyanescens)

Blu Gyroporus (Gyroporus cyanescens)

Sistematici:
  • Dipartimento: Basidiomycota (Basidiomycetes)
  • Suddivisione: Agaricomycotina
  • Classe: Agaricomycetes (Agaricomycetes)
  • Sottoclasse: Agaricomycetidae
  • Ordine: Boletales
  • Famiglia: Gyroporaceae
  • Genere: Gyroporus (Gyroporus)
  • Visualizza: Gyroporus cyanescens (Gyroporus blu)
    Altri nomi per il fungo:
  • Funghi porcini blu
  • Livido

Sinonimi:

  • Livido

  • Funghi porcini blu

  • Boletus cyanescens
  • Boletus constrictus
  • Leccinum constrictum
  • Suillus cyanescens
  • Suillus cyanescens
  • Leucoconius cyanescens

Gyroporus blue - Gyroporus cyanescens

Il nome popolare "Livido" trasmette accuratamente il comportamento del fungo al minimo danno ai tessuti, che si tratti di un taglio, rottura o solo un tocco: diventa blu. Il cambiamento di colore avviene rapidamente e in modo molto chiaro, il che rende possibile distinguere quasi accuratamente il Gyroporus blu dagli altri porcini.

Descrizione

Cappello: 4-12 cm, a volte fino a 15 cm di diametro. All'inizio convesso, poi ampiamente convesso o talvolta quasi piatto nell'età. Secco, grossolanamente ruvido o talvolta opaco-squamoso, coperto di peli fini. Colore paglierino o brunastro chiaro, giallo brunastro. Diventa blu quando viene toccato.

Imenoforo: tubolare. La superficie dei pori (tubi): da bianca a giallastra, di colore paglierino, diventa istantaneamente blu quando viene pressata. Contiene 1-3 pori rotondi per mm. Tubi fino a 18 mm di profondità.

Gyroporus blue - Gyroporus cyanescens

Gamba: 4-12 cm di lunghezza, 1-3 cm di spessore. Più o meno piatto o con un leggero ispessimento nella parte centrale, può rastremarsi verso il fondo. Negli esemplari giovani, è completo, con cavità dell'età si formano nella gamba, negli adulti è praticamente cavo. La gamba è visivamente divisa in due parti: nella parte superiore, direttamente sotto il cappuccio, è leggera e liscia. Sotto - nel colore del cappuccio, opaco, leggermente pubescente. Non c'è anello, ma le parti superiore e inferiore del cappuccio sono separate così nettamente che cerchi involontariamente dove si trova l'anello.

Gyroporus blue - Gyroporus cyanescens

Polpa: da bianco a giallo pallido, fragile, fragile. Diventa blu molto rapidamente sul taglio.

Odore e gusto: fungo debole, a volte c'è un piacevole sapore di nocciola.

Reazioni chimiche: ammoniaca negativa o arancio chiaro sulla superficie del cappello, da negativa a brunastra sulla polpa. KOH da negativo ad arancione sulla superficie del cappello, da negativo a brunastro sulla polpa. Sali di ferro dall'oliva al quasi nero sulla polpa.

Impronta di polvere di spore: giallo paglierino.

Caratteristiche microscopiche: spore di dimensioni variabili, ma per lo più 8-11 x 4-5 micron (tuttavia, spesso piccole come 6 x 3 micron e grandi come 14 x 6,5 micron). Liscio, scorrevole, ellissoidale. Giallastro in KOH.

Commestibilità

Il giroporo blu è adatto al consumo umano. Viene utilizzato essiccato, in salamoia e bollito. I dati sul gusto sono contraddittori: qualcuno pensa che non sia inferiore al fungo porcino, qualcuno nota un gusto "molto mediocre".

Ecologia

Diverse fonti menzionano la micorriza con specie decidue e diverse, come betulla, castagno, quercia. C'è persino un'ipotesi sulla micorriza con conifere, con pino. Ma, come notato da Singer (1945), il Blue Gyroporus cresce "nelle foreste e persino nei prati" e "apparentemente non forma regolarmente micorrize, almeno non è stata dimostrata alcuna preferenza per alcun albero della foresta, poiché a volte i corpi fruttiferi si formano abbastanza lontano da qualsiasi albero. "

Cresce da solo, sparso o in piccoli gruppi, solitamente in terreni sabbiosi, soprattutto in terreni con struttura distrutta (strade, banchine, parchi, ecc.)

Stagione e distribuzione

Estate e autunno. Il fungo è abbastanza diffuso in America, Europa, Russia.

È considerata una specie rara. Il giroporo blu è elencato nel Libro rosso della Russia.

Note (modifica)

Secondo alcuni autori, Gyroporus cyanescens var. violaceotinctus differisce da var.cyanescens: la polpa diventa immediatamente blu in un ricco blu violetto senza passare attraverso la fase giallo-verdastra. Secondo Bessette, Roody & Bessette (2000), una varietà raccolta nella Carolina del Nord non presenta affatto lividi.

Il blu Gyroporus contiene il pigmento Boletolo, è un antibiotico. Era isolato non solo dal livido, ma anche da alcune specie di querce.

Nell'articolo e nella galleria sono state utilizzate le foto delle domande in riconoscimento: Gumenyuk Vitaly e altri.