Foto e descrizione del fungo esca (Phaeolus schweinitzii)

Fungo esca (Phaeolus schweinitzii)

Sistematici:
  • Dipartimento: Basidiomycota (Basidiomycetes)
  • Suddivisione: Agaricomycotina
  • Classe: Agaricomycetes (Agaricomycetes)
  • Sottoclasse: Incertae sedis (undefined)
  • Ordine: Polyporales
  • Famiglia: Fomitopsidaceae
  • Genere: Phaeolus (Theolus)
  • Visualizza: Phaeolus schweinitzii (fungo Tinder)

Sinonimi:

  • Theolus Schweinitz

  • Boletus sistotrema
  • Calodon spadiceus
  • Cladomeris spongia
  • Daedalea suberosa
  • Hydnellum spadiceum
  • Inonotus herbergii
  • Spongia di mucronoporus
  • Ochroporus sistotremoides
  • Phaeolus spadiceus
  • Waterlotii xanthochrous

Fungo esca

Il fungo esca (Phaeolus schweinitzii) è un fungo della famiglia Gimenochetes, appartiene al genere Theolus.

Descrizione esterna

Il corpo fruttifero del fungo Sinker è costituito solo dal cappello, ma alcuni esemplari possono avere una gamba piccola e spessa. Molto spesso, una gamba di questa specie tiene diversi cappucci su se stessa.

Il tappo stesso può avere forme diverse ed è erroneamente lobato, semicircolare, tondo, a forma di piattino, ad imbuto, tondo o piatto. Il suo diametro può raggiungere i 30 cm e il suo spessore è di 4 cm.

La struttura della superficie del cappuccio è infeltrita, ispida e ruvida, spesso si notano peli o bordi leggeri. Nei giovani corpi fruttiferi, il cappello è dipinto in toni di giallo grigiastro scuro, giallo zolfo o giallo-ruggine. Negli esemplari maturi, diventa marrone rugginoso o brunastro. Nei funghi vecchi, diventa marrone scuro, fino al nero.

La superficie del corpo fruttifero è lucida, nei funghi giovani è di colore più chiaro del cappello, gradualmente il colore diventa uguale ad esso.

Lo strato imenale è giallo zolfo o solo giallo; negli esemplari maturi diventa marrone. L'imenoforo è di tipo tubolare e il colore dei tubi è simile al colore delle spore. Man mano che i corpi fruttiferi maturano, le pareti dei tubi si assottigliano.

Il fungo esca (Phaeolus schweinitzii) ha pori appena visibili, il cui diametro non supera i 4 mm e nella maggior parte dei casi è 1,5-2 mm. Sono di forma rotonda, simili a cellule, angolari. Quando i funghi maturano, diventano sinuosi, hanno bordi frastagliati.

La gamba o è del tutto assente, oppure è corta e spessa, si assottiglia verso il basso ed è caratterizzata da una forma tuberosa. Si trova al centro del cappuccio, ha un bordo sulla sua superficie. Il colore ai piedi del fungo esca è marrone.

Il fungo ha una polpa spugnosa e morbida, spesso flaccida. Inizialmente, è ben saturo di umidità, diventando gradualmente più solido, rigido e permeato di fibre. Quando il corpo fruttifero del fungo esca svizzero si asciuga, inizia a sgretolarsi, diventa molto fragile, leggero e fibroso. Il colore può essere arancione, giallo, brunastro con una miscela di giallo, ruggine o marrone.

Fungo esca

Stagione e habitat del fungo

Il fungo esca (Phaeolus schweinitzii) è un fungo annuale che cresce rapidamente. Può crescere sia singolarmente che in piccoli gruppi. La fruttificazione inizia in estate, continuando per tutto l'autunno e l'inverno (in modo diverso nelle diverse regioni del suo areale).

Molto spesso, il fungo esca di Schweinitz si trova nei territori dell'Europa occidentale, nella parte europea della Russia e nell'ovest della Siberia. Questo fungo preferisce crescere nelle regioni settentrionali e temperate del pianeta. È un parassita, poiché si deposita sulle radici delle conifere e le fa marcire.

Commestibilità

Il fungo esca (Phaeolus schweinitzii) è un fungo non commestibile perché ha una polpa troppo dura. Inoltre, la specie descritta non ha odore o sapore.

Tipi simili e differenze da loro

I giovani corpi fruttiferi dei funghi esca svizzeri sono simili ai funghi esca giallo-zolfo. Ma è difficile confondere la specie descritta con altri funghi, perché ha una consistenza morbida e acquosa, sventrata con goccioline viscose di liquido.

Altre informazioni sul fungo

Il nome della specie è stato dato in onore di Lewis Schweinitz, uno scienziato-micologo. Nella composizione dei funghi esca Sveinitz ci sono pigmenti speciali che vengono utilizzati nell'industria industriale per la tintura.