Foto e descrizione della fila affollata (Lyophyllum decastes)

Fila affollata (Lyophyllum decastes)

Sistematici:
  • Dipartimento: Basidiomycota (Basidiomycetes)
  • Suddivisione: Agaricomycotina
  • Classe: Agaricomycetes (Agaricomycetes)
  • Sottoclasse: Agaricomycetidae
  • Ordine: Agaricales (Agaric o Lamellar)
  • Famiglia: Lyophyllaceae (Liofila)
  • Genere: Lyophyllum (Lyophyllum)
  • Visualizza: Lyophyllum decastes (fila affollata)
    Altri nomi per il fungo:
  • Lyophillum affollato
  • Canottaggio di gruppo

Sinonimi:

  • Lyophillum affollato

  • Canottaggio di gruppo

Fila affollata

Il liofillo affollato è molto diffuso. Fino a tempi recenti si riteneva che il principale "feudo" di questo fungo fossero i parchi, le piazze, i bordi delle strade, i pendii, i bordi e simili luoghi aperti e semiaperti. Allo stesso tempo, c'era una specie separata, Lyophyllum fumosum (L. grigio fumo), associata a foreste, in particolare conifere, alcune fonti lo descrissero addirittura come un agente formante micorrizico con pino o abete rosso, esternamente molto simile a L.decastes e L.shimeji. Recenti studi molecolari hanno dimostrato che non esistono specie separate di questo tipo e tutti i reperti classificati come L. fumosum sono L.decastes (più comunemente) o L. shimeji (meno comunemente pinete). Così, oggi (2018), la specie L.fumosum è stata abolita, ed è considerata sinonimo di L.decastes, ampliando notevolmente l'habitat di quest'ultima, quasi “ovunque”. Ebbene, L.shimeji, come si è scoperto, cresce non solo in Giappone e in Estremo Oriente, ma è diffuso in tutta la zona boreale dalla Scandinavia al Giappone e, in alcuni luoghi, si trova nelle pinete della zona climatica temperata. Si differenzia da L.decastes solo nei corpi fruttiferi più grandi con zampe più spesse, crescita in piccoli aggregati o separatamente, legati a pinete secche, ea livello molecolare.

Descrizione

Cappello:

La fila affollata ha un grande cappello, 4-10 cm di diametro, in gioventù è emisferica, a forma di cuscino, man mano che il fungo matura, si apre a metà spalmata, meno spesso stesa, perdendo spesso la correttezza geometrica dei contorni ( il bordo si gira verso l'alto, diventa ondulato, si incrina, ecc.)). Cappucci di diverse dimensioni e forme si trovano solitamente in una giunzione. Il colore è grigio-marrone, la superficie è liscia, spesso con terra aderente. La polpa del cappello è densa, bianca, densa, elastica, con un debole odore "ordinario".

Piatti:

Relativamente frequente, bianco, poco aderente o sciolto.

Polvere di spore:

Bianca.

Gamba:

Spessore 0,5-1,5 cm, altezza 5-10 cm, cilindrico, spesso con una parte inferiore ispessita, spesso attorcigliata, deformata, fusa con la base con altre gambe. Il colore va dal bianco al brunastro (soprattutto nella parte inferiore), la superficie è liscia, la polpa è fibrosa, molto forte.

Propagazione

Fungo tardivo; si manifesta da fine agosto a fine ottobre in boschi di varia tipologia, prediligendo zone specifiche come strade forestali, bordi diradati; a volte si incontra nei parchi, nei prati, nei boschi. Nella maggior parte dei casi fruttifica in grandi aggregati.

Specie simili

La riga fusa (Lyophyllum connatum) ha un colore chiaro.

La fila affollata può essere confusa con alcune specie commestibili e non commestibili di funghi lamellari, concrezioni in crescita. Tra questi si citano specie della famiglia come Collybia acervata (un fungo più piccolo con una sfumatura rossastra del cappello e della gamba), e Hypsizygus tessulatus, che provoca marciume bruno del legno, così come alcune specie di miele agarico del genere Armillariella e miele di prato (Marasmius oreades).

Commestibilità

La fila affollata è considerata un fungo commestibile di bassa qualità; la consistenza della polpa dà una risposta esauriente perché.

Perfezionamenti alla descrizione: Sergey