Burro di larice (Suillus grevillei) foto e descrizione

Burro di Larice (Suillus grevillei)

Sistematici:
  • Dipartimento: Basidiomycota (Basidiomycetes)
  • Suddivisione: Agaricomycotina
  • Classe: Agaricomycetes (Agaricomycetes)
  • Sottoclasse: Agaricomycetidae
  • Ordine: Boletales
  • Famiglia: Suillaceae (oleosa)
  • Genere: Suillus (oleoso)
  • Visualizza: Suillus grevillei (burro di larice)

Sinonimo:

Suillus elegans

Burro di Larice (Suillus grevillei)Burro di larice (lat. Suillus grevillei) - un fungo del genere oleoso (latino Suillus). Cresce con il larice e ha un cappello di varie tonalità di giallo o arancione.

Punti di raccolta:

L'olio di larice può crescere sotto il larice, nelle pinete con una miscela di larice, nelle foreste di latifoglie, in particolare nelle giovani piantagioni. È raro e raro, singolarmente e in gruppi. Recentemente, i termini di crescita dell'olio di larice possono essere notevolmente ampliati. Il primo ritrovamento noto è l'11 giugno; anche il porcino di larice si trova fino alla fine di ottobre.

Descrizione:

Il cappello ha un diametro dai 3 ai 12 cm, piuttosto carnoso, elastico, dapprima emisferico o conico, con l'età diventa convesso e infine quasi allargato, con i bordi piegati, quindi raddrizzati e persino piegati verso l'alto. La pelle è liscia, leggermente appiccicosa, lucida e si stacca facilmente dal cappello. Da giallo limone pallido a giallo brillante, da arancio a arancio ocra, marrone ocra grigiastro.

I pori sottostanti sono piccoli, con spigoli vivi, emettono minuscole goccioline di succo lattiginoso, che una volta asciutto forma una fioritura brunastra. I tubuli sono corti, aderenti al peduncolo o discendenti lungo di esso.

La polpa è densa, giallastra, non cambia colore alla rottura, dal gusto gradevole e dal profumo fruttato delicato. Polvere di spore, oliva-ocra.

La gamba è lunga 4-8 cm, spessa fino a 2 cm, cilindrica o leggermente curva, molto dura e compatta. Nella parte superiore ha un aspetto a grana fine e il colore è giallo o bruno-rossastro. Al taglio, la gamba è giallo limone.

Differenze:

In un oliatore di larice, l'anello filmoso sulla gamba è giallastro, e in un vero oliatore è biancastro.

Utilizzando:

Fungo commestibile, seconda categoria. Vendemmia da luglio a ottobre. Mangia fresco, in salamoia e salato. Durante il decapaggio, è meglio rimuovere la pelle dai cappucci (per facilitare la pulizia, i funghi vengono immersi in acqua bollente per 1-2 minuti). Contiene una sostanza che aiuta con il mal di testa.