Foto e descrizione del porcino bianco (Leccinum holopus)

Funghi porcini bianchi (Leccinum holopus)

Sistematici:
  • Dipartimento: Basidiomycota (Basidiomycetes)
  • Suddivisione: Agaricomycotina
  • Classe: Agaricomycetes (Agaricomycetes)
  • Sottoclasse: Agaricomycetidae
  • Ordine: Boletales
  • Famiglia: Boletaceae
  • Genere: Leccinum (Obabok)
  • Visualizza: Leccinum holopus (Funghi porcini bianchi)

Sinonimi:

  • Betulla palustre

  • Leccinum niveum
  • Betulla betulla
  • Betulla bianca
  • Palude

Boletus bianco

Cappello porcino bianco:

Biancastro di varie tonalità (crema, grigio chiaro, rosato), a forma di cuscino, in gioventù è prossimo all'emisfero, quindi diventa più diffuso, sebbene completamente, a differenza del solito porcino, raramente si dispiega; il diametro del cappello è di 3-8 cm La polpa è bianca, tenera, senza odori o sapori particolari.

Strato portatore di spore:

In gioventù è bianco, con l'età acquista un colore grigiastro. Le aperture del tubo sono irregolari, angolari.

Polvere di spore:

Marrone oliva.

Coscia di porcini bianchi:

Altezza 7-10 cm (in erba fitta può essere anche più alta), spessore 0,8 - 1,5 cm, si restringe al cappello. Il colore è bianco, ricoperto di scaglie bianche, che si scuriscono con l'età o quando sono secche. La carne della gamba è fibrosa, ma più morbida del solito porcino; alla base acquista un colore bluastro.

Propagazione:

Il porcino bianco si trova da metà luglio all'inizio di ottobre nelle foreste decidue e miste (formando micorrize principalmente con betulle), predilige i luoghi umidi, cresce facilmente lungo i bordi delle torbiere. Non si incontra molto raramente, ma non differisce per la resa speciale.

Specie simili:

Si differenzia da un porcino strettamente imparentato (Leccinum scabrum) per un colore molto chiaro del cappello. Altre specie simili del genere Leccinum (ad esempio, il famigerato pioppo porcino bianco (Leccinum percandidum)) cambiano attivamente colore alla frattura, motivo per cui si combina nel concetto di “pioppo porcino”.

Commestibilità:

Il fungo è, ovviamente, commestibile; nei libri viene rimproverato per acquosità e mancanza di descrizione, non è redditizio paragonarlo a un porcino normale, ma direi. Il porcino bianco ha una gamba non così rigida, e il cappello, se è possibile portarlo a casa, non emette più acqua del cappello di un normale porcino.

Osservazioni

In un modo o nell'altro, non condivido lo scetticismo replicato nei confronti dei porcini bianchi. Forse sono stato solo fortunato con questo fungo, ma non ho mai trovato dei porcini bianchi vecchi, "laceri", in tutto e per tutto. Tutto quello che ho trovato era pulito, giovane, succoso. Non acquoso, ma succoso. È curioso che la consistenza della gamba non fosse praticamente diversa dalla consistenza del cappuccio: il coltello vi entrava senza scricchiolare, e non lasciava le estremità arruffate (segno sicuro che il porcino è vecchio e la sua gamba è insensibile al punto di impossibilità). Il porcino bianco si distingue anche per la decenza quantitativa e non metterà mai una persona di fronte a uno strano dilemma: è in qualche modo stupido non prendere dei buoni funghi e hai ancora voglia di camminare per la foresta.