Foto e descrizione del Boletus varicolored (Leccinum variicolor)

Boletus varicoloured (Leccinum variicolor)

Sistematici:
  • Dipartimento: Basidiomycota (Basidiomycetes)
  • Suddivisione: Agaricomycotina
  • Classe: Agaricomycetes (Agaricomycetes)
  • Sottoclasse: Agaricomycetidae
  • Ordine: Boletales
  • Famiglia: Boletaceae
  • Genere: Leccinum (Obabok)
  • Visualizza: Leccinum variicolor

o

Obobok multicolore

Boletus multicolore

Cappello:

Il Boletus ha un cappello multicolore del caratteristico colore grigio-biancastro del topo, dipinto con peculiari "pennellate"; diametro - da circa 7 a 12 cm, da emisferico, chiuso a cuscino, leggermente convesso; il fungo è generalmente più "compatto" del porcino comune, anche se non sempre. La polpa del cappello è bianca, leggermente rosata al taglio, con un debole odore gradevole.

Strato portatore di spore:

I tubi sono finemente porosi, grigio chiaro nei funghi giovani, acquisiscono un colore grigio-marrone con l'età, spesso si ricoprono di macchie più scure; quando viene premuto, può anche diventare rosa (o forse, a quanto pare, non diventare rosa).

Polvere di spore:

Marrone chiaro.

Gamba:

10-15 cm di altezza e 2-3 cm di spessore (l'altezza della zampa dipende dall'altezza del muschio, al di sopra del quale si deve sollevare il cappello), cilindrica, un po 'ispessita nella parte inferiore, bianca, densamente ricoperta di scaglie striate nere o marrone scuro. La polpa della coscia è bianca, nei funghi più vecchi è molto fibrosa, essendo tagliata alla base, leggermente bluastra.

Propagazione:

Il Boletus multiforme porta frutti come il suo omologo ordinario, dall'inizio dell'estate alla fine di ottobre, formando micorrize principalmente con betulla; si trova principalmente nelle zone paludose, nei muschi. Nella nostra zona è relativamente raro, lo vedi di rado, e nella Russia meridionale, a giudicare dai resoconti dei testimoni oculari, è un fungo abbastanza normale.

Specie simili:

È difficile capire i porcini. I porcini stessi non possono farlo. Partiamo dal presupposto che il porcino sia diverso dagli altri rappresentanti del genere Leccinum per il colore striato del cappello e la polpa leggermente rosata. C'è anche, però, il porcino rosa (Leccinum oxydabile), che in questo caso non è chiaro cosa fare, c'è un Leccinum holopus completamente bianco. Distinguere i porcini non è tanto una questione scientifica quanto estetica, e questo va ricordato per trovare occasionalmente consolazione.

Commestibilità:

Un buon fungo, alla pari con il boletus boletus.

Osservazioni

È sempre bello aggiungere un altro tipo di porcini sul sito. Tanto più così dipinto. Raramente ci imbattiamo in tali funghi che anche nelle immagini è un peccato tagliarli. E quando all'improvviso incontri persone del genere sul bordo di una palude, in boschetti di soffice muschio fresco, per qualche motivo vuoi ruzzolare con gli occhi sporgenti, perché non è chiaro cos'altro fare con tutto questo.