Foto e descrizione della fila viola (Lepista irina)

Riga viola (Lepista irina)

Sistematici:
  • Dipartimento: Basidiomycota (Basidiomycetes)
  • Suddivisione: Agaricomycotina
  • Classe: Agaricomycetes (Agaricomycetes)
  • Sottoclasse: Agaricomycetidae
  • Ordine: Agaricales (Agaric o Lamellar)
  • Famiglia: Tricholomataceae (Tricholomaceae o Ordinary)
  • Genere: Lepista
  • Visualizza: Lepista irina (riga viola)

o

Violet Lepista

Riga viola

Cappello:

Forma grande, carnosa, con un diametro da 5 a 15 cm, da cuscino nei funghi giovani a prostrata, con bordi irregolari, negli esemplari adulti; spesso irregolare. Colore: da biancastro, opaco, a bruno-rosato, spesso più scuro al centro che alla periferia. La polpa del cappello è densa, bianca, densa, con un gradevole odore floreale (non di profumeria) e un sapore dolciastro.

Piatti:

Frequenti, liberi (o addirittura non raggiungendo visibilmente un fusto massiccio), nei funghi giovani sono biancastri, poi, man mano che le spore si sviluppano, diventano rosa.

Polvere di spore:

Rosa.

Gamba:

Massiccia, 1-2 cm di diametro, 5-10 cm di altezza, leggermente allargata verso la base, crema biancastra o rosata. La superficie della gamba è ricoperta da tratti verticali caratteristici di molti rappresentanti del genere Lepista, che, tuttavia, non sono sempre abbastanza evidenti. La polpa è fibrosa, dura.

Propagazione:

La fila viola è un fungo autunnale, che si trova in settembre-ottobre contemporaneamente alla fila viola, Lepista nuda, e spesso negli stessi luoghi, preferendo i bordi assottigliati delle foreste, sia di conifere che di latifoglie. Cresce in file, cerchi, gruppi.

Specie simili:

Violet ryadovka può essere confusa con la forma bianca di un parlatore fumoso (Clitocybe nebularis), ma quello ha piatti che scendono lungo la gamba, una polpa di cotone sciolto e un odore di profumo volgare (non floreale). Le gelate prolungate, però, possono scoraggiare tutti gli odori, e quindi Lepista irina può perdersi tra decine di altre specie, anche tra la puzzolente ryadovka bianca (Tricholoma album).

Commestibilità:

Positivo ... Lepista irina è un buon fungo commestibile, al livello della fila viola. A meno che, ovviamente, il mangiatore non sia imbarazzato dal leggero odore di violetta che persiste anche dopo il trattamento termico.

Osservazioni

Qualcun altro, ma per me Lepista irina - tutto è uguale a una riga viola senza viola. In qualche modo questa "non violetta" è stata compensata dall'aumento delle dimensioni, della carnosità e della massa. Fungo eccezionalmente gastronomico, gradevole nell'aspetto, nell'odore e nel gusto. Anche questi sono necessari.