Foto e descrizione del falso polypore (Fomitiporia robusta)

Falso polypore (Fomitiporia robusta)

Sistematici:
  • Dipartimento: Basidiomycota (Basidiomycetes)
  • Suddivisione: Agaricomycotina
  • Classe: Agaricomycetes (Agaricomycetes)
  • Sottoclasse: Incertae sedis (undefined)
  • Ordine: Hymenochaetales
  • Famiglia: Hymenochaetaceae
  • Genere: Fomitiporia (Fomitiporia)
  • Visualizza: Fomitiporia robusta (False Tinder)
    Altri nomi per il fungo:
  • Tinderpiper potente
  • Polypore di quercia

Sinonimi:

  • Phellinus robustus

  • Tinderpiper è potente;

  • Polypore di quercia;

  • Polypore di finta quercia;
  • Fomes robustus.

Fungo esca falsa quercia

Il poliporo della quercia (Phellinus robustus) è un fungo della famiglia delle Hymenochaetaceae, appartenente al genere Felinus.

Descrizione esterna

Il corpo fruttifero di questo fungo è perenne, la sua lunghezza può variare dai 5 ai 20 cm, dapprima ha la forma di un rene, poi diventa sferico, assomigliando ad un afflusso. Lo strato tubolare è convesso, arrotondato, marrone ruggine, stratificato, con piccoli pori. È questo strato che è la caratteristica di questo fungo. Il corpo del frutto cresce lateralmente, è spesso, sessile e presenta irregolarità e solchi concentrici sulla parte superiore. Spesso compaiono crepe radiali. Il colore del corpo del frutto è grigio-marrone o nero-grigio, i bordi sono arrotondati, marrone ruggine.

Polvere di spore giallastre.

La polpa del fungo è spessa, dura, dura, legnosa, bruno-rossastra.

Stagione e habitat del fungo

Il poliporo della quercia (Phellinus robustus) cresce dall'inizio della primavera al tardo autunno. È un parassita, si sente bene sui tronchi degli alberi viventi (il più delle volte - querce). Dopo la prima fase di sviluppo, il fungo si comporta come un saprotrofo, è più comune - in gruppi o singolarmente. Provoca lo sviluppo del marciume bianco. Oltre alle querce, che predilige, può svilupparsi anche su alcune altre specie di latifoglie. Quindi, oltre alla quercia, può crescere su castagno, nocciolo, acero, meno spesso su acacia, salice e pioppo tremulo, ma il suo “proprietario principale” è pur sempre una quercia. Si verifica tutto l'anno, può crescere non solo nelle foreste, ma anche nel mezzo dei vicoli del parco, nelle zone costiere vicino agli stagni.

Commestibilità

Appartiene alla categoria dei funghi non commestibili.

Tipi simili e differenze da loro

La maggior parte dei micologi considera i funghi esca come un gruppo di funghi che crescono principalmente sui tronchi degli alberi decidui, tra cui ontano, pioppo tremulo, betulla, quercia, frassino. La maggior parte di questi tipi di funghi sono difficili da distinguere. Il fungo esca della falsa quercia appartiene alla categoria delle varietà originali e preferisce crescere principalmente sulla quercia.

Una specie simile ad esso è il falso fungo esca pioppo, i cui corpi fruttiferi sono di dimensioni più piccole, caratterizzati da una superficie grigio-marrone o grigio scuro.

Il potente fungo esca è simile a un'altra specie non commestibile: il fungo esca gartig. Tuttavia, i corpi fruttiferi di quest'ultimo crescono completamente sulla superficie del legno e crescono principalmente sui tronchi delle conifere (il più delle volte abete).