Foto e descrizione della russula verde (Russula aeruginea)

Russula verde (Russula aeruginea)

Sistematici:
  • Dipartimento: Basidiomycota (Basidiomycetes)
  • Suddivisione: Agaricomycotina
  • Classe: Agaricomycetes (Agaricomycetes)
  • Sottoclasse: Incertae sedis (undefined)
  • Ordine: Russulales
  • Famiglia: Russulaceae (Russula)
  • Genere: Russula (Russula)
  • Visualizza: Russula aeruginea (Russula verde)

Sinonimi:

  • Russula verde erba
  • Russula verde
  • Russula rame-ruggine
  • Russula verde rame
  • Russula blu-verde

Russula aeruginea - Russula verde

Tra le russule con i cappelli nei toni del verde e del verdastro, è abbastanza facile perdersi. La russula verde può essere identificata da una serie di segni, tra i quali ha senso elencare il più importante e il più evidente per un raccoglitore di funghi alle prime armi.

Esso:

  • Colore del cappello abbastanza uniforme nei toni del verde
  • Polvere di spore biancastra o giallastra
  • Gusto morbido
  • Lenta reazione rosa ai sali di ferro sulla superficie della gamba
  • Il resto delle differenze sono solo a livello microscopico.

Descrizione

Cappello: 5-9 centimetri di diametro, possibilmente fino a 10-11 cm (e questo probabilmente non è il limite). Nella giovinezza è convesso, diventa largamente convesso a piatto con una depressione poco profonda al centro. Secco o leggermente umido, leggermente appiccicoso. Liscia o leggermente vellutata al centro. Negli esemplari adulti, i bordi del cappello possono essere leggermente "a coste". Colore dal verde grigiastro al verde giallastro, verde oliva, leggermente più scuro al centro. I colori “caldi” (con la presenza del rosso, ad esempio, marrone, marrone) sono assenti. La buccia è abbastanza facile da sbucciare circa la metà del raggio.

Russula aeruginea - Russula verde

Piatto: aderente o anche leggermente discendente. Situati uno vicino all'altro, spesso ramificati vicino allo stelo. Il colore dei piatti va dal quasi bianco, chiaro, cremoso, cremoso al giallo pallido; con l'età, si ricoprono di macchie brunastre.

Gamba: 4-6 cm di lunghezza, 1-2 cm di spessore. Centrale, cilindrico, leggermente rastremato verso la base. Biancastro, secco, liscio. Con l'età, le macchie arrugginite possono apparire più vicine alla base della gamba. Denso di funghi giovani, poi imbottito nella parte centrale, in molto adulti - con una cavità centrale.

Polpab: bianco, piuttosto denso in funghi giovani, fragile con l'età, ovatta. Ai bordi, il cappuccio è piuttosto sottile. Non cambia colore al taglio e alla rottura.

Odore: nessun odore particolare, fungo debole.

Gusto: morbido, a volte dolciastro. I dischi giovani sono, secondo alcune fonti, “taglienti”.

Impronta di polvere di spore: dal crema al giallo paglierino.

Controversia: 6-10 x 5-7 micron, ellittica, verrucosa, con maglia incompleta.

Reazioni chimiche: KOH sulla superficie del cappuccio è arancione. I sali di ferro sulla superficie del gambo e della polpa sono lentamente rosa.

Ecologia

La russula verde forma micorriza con specie decidue e conifere. Tra le priorità ci sono abete rosso, pino e betulla.

Stagione e distribuzione

Cresce in estate e in autunno, singolarmente o in piccoli grappoli, non di rado.

Ampiamente distribuito in molti paesi.

Commestibilità

Un fungo commestibile dal sapore controverso. Le vecchie guide cartacee classificano la russula verde come funghi di categoria 3 e anche di categoria 4.

Risulta ottimo nella salatura, adatto alla salatura a secco (vanno presi solo esemplari giovani).

A volte si consiglia di pre-bollire per un massimo di 15 minuti (non è chiaro il motivo).

avvertimento

Molte fonti indicano che la russula verde non è raccomandata per la raccolta, in quanto si suppone possa essere confusa con il fungo velenoso pallido. A mio modesto parere, devi davvero non capire assolutamente i funghi per scambiare l'agarico di mosca per una russula. Ma, per ogni evenienza, scrivo: fai attenzione quando raccogli la russula verde! Se i funghi hanno un sacchetto alla base della gamba o una "gonna", questa non è una russula.

Specie simili

Oltre al suddetto fungo velenoso Pale, qualsiasi tipo di russula che abbia colori verdi nel colore del cappello può essere scambiato per una russula verde.

Note (modifica)

Nei vecchi libri di consultazione si può trovare il nome russo "Big green russula" per Russula aeruginea, con l'indicazione "preferisce boschi di betulle" e una precisazione a parte che la pelle del cappello è completamente pelata.

Durante la preparazione di questo materiale, l'autore ha dovuto leggere molte descrizioni diverse (in diverse lingue), e la conclusione, purtroppo, deludente, se ne può trarre solo una: ancora non sappiamo davvero nulla della russula in generale e della Russula aeruginea. in particolare.

La specie talvolta descritta separatamente Russula graminicolor Secr. ex Quel., a quanto pare, è indistinguibile da Russula aeruginea, la differenza è solo nelle fonti, il nome Russula graminicolor è ripreso da autori francesi.

Foto: Vitaly Gumenyuk.