Fila chastoplastinovaya (Tricholoma stiparophyllum) foto e descrizione

Canottaggio con lamellare (Tricholoma stiparophyllum)

Sistematici:
  • Dipartimento: Basidiomycota (Basidiomycetes)
  • Suddivisione: Agaricomycotina
  • Classe: Agaricomycetes (Agaricomycetes)
  • Sottoclasse: Agaricomycetidae
  • Ordine: Agaricales (Agaric o Lamellar)
  • Famiglia: Tricholomataceae (Tricholomaceae o Ordinary)
  • Genere: Tricholoma (Tricholoma o Ryadovka)
  • Visualizza: Tricholoma stiparophyllum (fila lamellare)

Sinonimi:

  • Tricholoma pseudoalbum

Canottaggio lamellare - Tricholoma stiparophyllum

Etimologia

Epiteto di specie Tricholoma stiparophyllum (N. Lund) P. Karst., Meddn Soc. Fauna Flora fenn. 5: 42 (1879) deriva da una combinazione di stipo, che significa "riunirsi strettamente, accalcarsi" e phyllus (riferendosi alle foglie, nel senso micologico ai piatti). Quindi, l'epiteto in lingua russa è spesso piatto.

Descrizione

Cappello con un diametro di 4-14 cm, in gioventù convessa o campanulata, in età piatto-convessa o prostrata, può essere con tubercolo piuttosto basso, liscio o leggermente vellutato, in alcuni casi può screpolarsi. Il bordo del cappello è piegato a lungo, poi dritto, in rari casi, in vecchiaia, risvoltato, spesso ondulato, spesso a coste. Il cappello è dipinto in colori chiari, bianchi, biancastri, fulvi, crema. Il cappello al centro è spesso fulvo più scuro e spesso si osservano anche macchie scure e / o striature di tonalità fulvo o ocra.

Polpa denso, da bianco a fulvo.

Odore pronunciato, sgradevole, in varie fonti descritte come chimiche, come l'odore del gas del carbone (cokeria), l'odore dei rifiuti alimentari stantii o l'odore della polvere. Quest'ultimo mi sembra il colpo più preciso.

Gusto sgradevole, con retrogusto di farina ammuffita o rancida, leggermente piccante.

LP aderente su dentellato-aderente, di larghezza media, medio-frequente, bianco o crema, con l'età o su lesioni con macchie brune.

Canottaggio lamellare - Tricholoma stiparophyllum

Polvere di spore bianca.

Controversia ialino in acqua e KOH, liscio, per lo più ellissoidale, 4,3-8,0 x 3,1-5,6 μm, Q 1,1-1,9, Qe 1,35-1,55

Gamba 5-12 cm di lunghezza, 8-25 mm di diametro, bianco, giallastro chiaro, nella parte inferiore spesso con macchie o striature giallo-marroni, cilindriche o leggermente allargate dal basso, spesso radicanti, ricoperte in questo punto da feltro bianco micelio, nel resto in alcuni punti è liscia, o con una leggera fioritura simile al gelo, spesso finemente squamata nella parte inferiore.

Habitat

Il filare lamellare cresce da agosto a novembre, è associato alla betulla, predilige terreni sabbiosi e torbosi, ma si manifesta anche su altri tipi di terreno, è diffuso e molto ampio, spesso forma grappoli piuttosto grandi sotto forma di cerchi, archi, dritti sezioni, ecc.

Specie simili

  • Riga bianca (album Tricholoma). Possiamo dire una specie gemella. Si differenzia, prima di tutto, nel convivere con una quercia. Il bordo del cappello in questa specie non è a coste e, in media, la fila bianca ha corpi fruttiferi di forma ordinata e uniforme. Il profumo di questa specie contiene note dolciastri di miele su uno sfondo complessivamente meno opposto. Tuttavia, se il fungo si trova dove sia la betulla che la quercia si trovano nelle vicinanze, è spesso estremamente difficile prendere una decisione sul tipo e non è sempre possibile.
  • La fila è fetida (Tricholoma lascivum). Anche questa specie viene spesso confusa con una fila lamellare, e ancor di più con una fila bianca. La specie cresce con il faggio su terreni morbidi di humus (mulo), ha un forte retrogusto amaro e piccante, e ha un colore grigio-giallo non tipico della specie in questione.
  • Fila puzzolente (Tricholoma inamoenum). Ha piatti rari, corpi fruttiferi di aspetto notevolmente più piccolo e fragile, abita l'abete rosso e l'abete.
  • Righe di Tricholoma sulphurescens, Tricholoma boreosulphurescens. Si distinguono per l'ingiallimento dei corpi fruttiferi nei punti di contatto, nonostante abbiano un odore altrettanto disgustoso. Se il primo di loro cresce insieme al faggio o alla quercia, il secondo, come quello lamellare, è associato alla betulla.
  • Riga gobba (Tricholoma umbonatum). Ha una spiccata struttura radiale-fibrosa del cappello, soprattutto al centro, ha sfumature olivastre o verdastre nella parte fibrosa, il suo odore è debole o farinoso.
  • La riga è biancastra (Tricholoma albidum).Questa specie ha uno status non molto chiaro, sembra, per oggi, sia una sottospecie della fila grigio argento - Trichioloma argyraceum var. albidum. Differisce nella tessitura radiale del cappello, simile a una cresta di piccione o con file argentee, si distingue per ingiallimento nei punti di contatto o macchie gialle senza motivo apparente e un lieve odore di farina.
  • Fila di piccioni (Tricholoma columbetta). Ha una pronunciata struttura radiale-fibrosa setosa-lucida del cappello, per la quale si differenzia immediatamente. Il suo odore è debole o farinoso, gradevole.

Commestibilità

La fila lamellare è considerata non commestibile a causa del suo odore e sapore sgradevoli.

Riferimenti:

1. Christensen, Morten & Heilmann-Clausen, Jacob. (2013). Il genere Tricholoma.

2. A.A. BALKEMA, "Flora Agaricina Neerlandica", vol. 4, ROTTERDAM / BROOKFIELD / 1999: p.p. 107-149: M.E. Noordeloos & M. Christensen, genere Tricholoma.

3. Henning Knudsen (a cura di), Jan Vesterholt "Funga Nordica (2-Volume Set) [inglese]: Agaricoid, Boletoid, Clavarioid, Cyphelloid and Gastroid Genera", 2012.