Foto e descrizione di Trametes ochracea

Trametes ocra (Trametes ochracea)

Sistematici:
  • Dipartimento: Basidiomycota (Basidiomycetes)
  • Suddivisione: Agaricomycotina
  • Classe: Agaricomycetes (Agaricomycetes)
  • Sottoclasse: Incertae sedis (undefined)
  • Ordine: Polyporales
  • Famiglia: Polyporaceae
  • Genere: Trametes (Trametes)
  • Visualizza: Trametes ochracea

Sinonimi:

  • Polyporus zonatus var. ochraceus

  • Boletus ochraceus
  • Polyporus versicolor var. ochraceus
  • Polyporus ochraceus
  • Polystictus ochraceus
  • Coriolus hirsutus var. ochraceus
  • Coriolus ochraceus
  • Boletus zonatus
  • Coriolus concentricus
  • Coriolus lloydii
  • Bulliardia rufescens
  • Polyporus aculeatus

Trametes ocra (Trametes ochracea)

Descrizione

I corpi fruttiferi sono annuali, piccoli (da 1,5 a 5 cm di diametro), semicircolari oa forma di conchiglia, di solito ampiamente attaccati, solitamente situati in gruppi piastrellati più o meno numerosi. Su substrati orizzontali, ad esempio sulla superficie dei ceppi, possono crescere in rosette. Il bordo dei corpi fruttiferi giovani è arrotondato, in quelli maturi è affilato, leggermente ricurvo verso il basso. C'è un tubercolo alla base del cappuccio.

La superficie superiore è da opaca a vellutata e leggermente pubescente, con strisce concentriche più o meno pronunciate in una gamma grigio-ocra-marrone. Le strisce sono leggermente sfocate. Con bande pronunciate, la base del cappuccio è spesso scura. In generale, nonostante la modesta combinazione di colori, i trameti ocra sono colorati in modo molto diverso. Alcuni esempi vantano persino toni arancioni. La pubescenza può anche essere zonale, con strisce pubescenti e non pubescenti alternate, nonché strisce con pile verticali e pressate.

La superficie inferiore dei giovani corpi fruttiferi va dal bianco latte al cremoso; una volta asciutta diventa brunastra. Se danneggiato, il colore praticamente non cambia. I pori sono arrotondati, 1 - 4 mm di profondità, 3 - 4 pori per millimetro.

Trametes ocra (Trametes ochracea)

Le spore sono cilindriche ricurve (allantoide oa forma di salsiccia), lisce, 5,5-8 x 2,3-3,1 μm, non amiloidi. La polvere di spore è bianca.

Il tessuto è bianco, denso, coriaceo o sughero. L'odore è descritto da diversi autori in modi diversi: da inespressivo a somigliante all'odore del pesce appena pescato. Il gusto è inespresso.

Ecologia e distribuzione

Il tramete ocra cresce su alberi decidui secchi e pallidi, causando marciume bianco. L'attività economica umana non interferisce con esso, anzi, ma poiché non cresce su legno vivo, non provoca danni significativi, ad esempio, alla silvicoltura. Questa è una specie abbastanza comune nell'emisfero settentrionale. I vecchi corpi fruttiferi si decompongono lentamente, quindi il tramesto ocra può essere trovato durante tutto l'anno, anche se sembra più impressionante in autunno, durante il periodo di sporulazione attiva.

Commestibilità

Il fungo è immangiabile a causa della sua durezza.

Specie simili

Trametes versicolor si distingue per i suoi colori incredibilmente vari e toni più scuri, sebbene le sue forme chiare e marroni possano essere confuse con i trameti ocra. In questo caso occorre prestare attenzione al tubercolo alla base del cappello (è assente nella tramatura multicolore), alla dimensione dei pori (sono leggermente più piccoli nella tramatura multicolore) e alla dimensione delle spore (sono molto più piccolo nel tramese multicolore).

Il tramete a pelo duro (Тrametes hirsutum) si distingue per i toni grigiastri o olivastri della superficie superiore (che nei vecchi corpi fruttiferi è spesso ricoperta di alghe epifite) e pubescenza dura fino a ispida. Inoltre, il trameto a pelo duro cresce non solo sul legno morto, ma anche sugli alberi vivi.

I Trametes pubescens hanno corpi fruttiferi bianchi o giallastri, pori angolari a pareti sottili e il fungo stesso ha una vita molto breve: viene rapidamente distrutto dagli insetti.