Foto e descrizione del porcino (Boletus pinophilus)

Porcino (Boletus pinophilus)

Sistematici:
  • Dipartimento: Basidiomycota (Basidiomycetes)
  • Suddivisione: Agaricomycotina
  • Classe: Agaricomycetes (Agaricomycetes)
  • Sottoclasse: Agaricomycetidae
  • Ordine: Boletales
  • Famiglia: Boletaceae
  • Genere: Boletus (Borovik)
  • Visualizza: Boletus pinophilus (fungo di pino bianco)

Sinonimi:

  • Fungo bianco di cinghiale

  • Funghi porcini amanti del pino

Fungo di pino

Cappello: 8-20 cm di diametro Il cappello ha inizialmente la forma di una semisfera con bordo biancastro, successivamente diventa piatto e convesso e diventa rosso bruno o rosso vino. Lo strato tubolare è prima bianco, poi diventa giallo e alla fine acquisisce una tinta verde oliva.

Polvere di spore verde oliva.

Gamba: gonfio, rosso brunastro, leggermente più chiaro del cappello, ricoperto da un motivo a maglie rosse.

Polpa: bianco, denso, non si scurisce al taglio. Si osserva una zona rosso vino sotto la cuticola.

Propagazione: Il fungo di pino bianco cresce principalmente nelle foreste di conifere nel periodo estivo-autunnale. Appartiene alla specie amante della luce, ma si trova anche in luoghi molto bui, sotto corone dense. È stato determinato che la fruttificazione del fungo non dipende dall'illuminazione negli anni fruttuosi e, in condizioni sfavorevoli, i funghi scelgono aree aperte e ben riscaldate per la crescita. Fruttificazione in gruppi, anelli o singolarmente. La raccolta più massiccia si osserva entro la fine di agosto. Appare spesso per un breve periodo a maggio; nelle regioni calde dà anche frutti in ottobre.

Somiglianza: ha somiglianze con altri tipi di funghi porcini e con un fungo bile, che non è commestibile.

Commestibilità: Il fungo di pino bianco è considerato commestibile, ha un ottimo gusto e un aroma meraviglioso. Si usano freschi, fritti e bolliti, oltre che sott'aceto ed essiccati. Una volta essiccati, i funghi mantengono il loro colore naturale e acquisiscono un aroma speciale. A volte viene consumato crudo per preparare insalate. Ottime le salse preparate a base di funghi porcini, adatte a piatti di carne e riso. La polvere di funghi porcini essiccata e macinata viene utilizzata per condire una varietà di piatti.

Appunti: ci sono esemplari molto grandi, fino a un chilogrammo, ma i buongustai apprezzano di più i funghi giovani, poiché all'età vengono colpiti dalle larve, diventano scivolosi e poco gustosi.