Foto e descrizione degli inquinani della Bulgaria

Bulgaria inquinani

Sistematici:
  • Dipartimento: Ascomycota (Ascomycetes)
  • Suddivisione: Pezizomycotina
  • Classe: Leotiomiceti (Leocyomycetes)
  • Sottoclasse: Leotiomycetidae
  • Ordine: Leotiales
  • Famiglia: Bulgariaceae
  • Genere: Bulgaria
  • Visualizza: Bulgaria inquinani
    Altri nomi per il fungo:

  • Bulgaria Inquinance

o

Bulgaria sporco

Foto di: Yuri Semenov

Descrizione:

Gli inquinani bulgari alti circa 2 cm e con un diametro di 1-2 (4) cm, dapprima chiusi, arrotondati, quasi a forma di placca, fino a 0,5 cm di dimensione, su un gambo degenerato di circa 0,3 cm, ruvidi all'esterno, brufolosi, marroni, ocra-brunastro, grigio-marrone, con brufoli bruno scuro o bruno-violacei, poi con una piccola depressione che si estende dai bordi con un fondo blu-nero liscio e poco profondo, successivamente calice, conico opposto, depresso, ma senza depressione, come se riempito, a forma di piattino di vecchiaia, in alto con un disco piatto lucido di colore rosso-marrone, blu-nero, poi oliva-nero e superficie esterna rugosa grigio scuro, quasi nera. Si asciuga fino a diventare duro. Polvere di spore, nera.

La carne degli inquinani bulgari è carnosa, gelatinosa-elastica, densa, marrone ocra, inodore o con un buon odore di funghi.

Propagazione:

Gli inquinani bulgari crescono da metà settembre, dopo una ondata di freddo (secondo i dati della letteratura dalla primavera) a novembre, su legno morto e legno morto di specie decidue (quercia, pioppo tremulo), in gruppi, non spesso.

Somiglianza:

Se ti ricordi dell'habitat, non lo confonderai con nulla.

Valutazione:

Il fungo è insapore e immangiabile.

• Effetto anti-cancro (studi nel 1993).

L'estratto di corpo di frutta inibisce la crescita del sarcoma-180 del 60%.