Foto e descrizione dell'intonaco di senape (Phaeolepiota aurea)

Intonaco di senape (Phaeolepiota aurea)

Sistematici:
  • Dipartimento: Basidiomycota (Basidiomycetes)
  • Suddivisione: Agaricomycotina
  • Classe: Agaricomycetes (Agaricomycetes)
  • Sottoclasse: Agaricomycetidae
  • Ordine: Agaricales (Agaric o Lamellar)
  • Famiglia: Agaricaceae (Champignon)
  • Genere: Phaeolepiota (Theolepiota)
  • Visualizza: Phaeolepiota aurea (intonaco senape)
    Altri nomi per il fungo:

  • Theolepiota d'oro
  • Ombrello dorato
  • Fiocchi di erbe

Sinonimi:

  • Ombrello dorato

  • Intonaco di senape

  • Fiocchi di erbe

  • Agaricus aureus
  • Pholiota aurea
  • Togaria aurea
  • Cystoderma aureum
  • Agaricus vahlii

Intonaco di senape (Phaeolepiota aurea)

Descrizione del fungo

Cappello con un diametro di 5-25 cm, in gioventù da emisferico a emisferico-campanulato, con l'età diventa convesso-prostrato, con un piccolo tubercolo. La superficie del cappuccio è opaca, granulosa, di un colore giallo dorato brillante, giallo ocra, ocra, è possibile una tinta arancione. Il bordo del cappello dei funghi maturi può avere un residuo sfrangiato di un copriletto privato. La granulosità del cappello è più pronunciata in giovane età, fino a squamosa, con l'età diminuisce, fino a scomparire. In giovane età, lungo il bordo del berretto, nel punto di attacco del copriletto privato, può apparire una striscia di un'ombra più scura.

Polpa bianco, giallastro, può essere rossastro nel gambo. Spessa, carnosa. Senza alcun odore speciale.

LP frequente, sottile, ricurvo, aderente. Il colore dei piatti varia dal biancastro, giallastro, ocra chiaro o argilla chiaro in giovane età, al marrone ruggine nei funghi maturi. Nei funghi giovani, i piatti sono completamente ricoperti da un velo privato e filmoso denso dello stesso colore del cappello, possibilmente di una tonalità leggermente più scura o più chiara.

Polvere di spore marrone ruggine. Le spore sono oblunghe, appuntite, di dimensioni 10..13 x 5..6 μm.

Intonaco di senape (Phaeolepiota aurea)

Gamba Alto 5-20 cm (fino a 25), diritto, con un leggero ispessimento alla base, eventualmente allargato al centro, granulare, opaco, rugoso longitudinalmente, in giovane età si trasforma dolcemente in un velo privato, anche granulare, raggrinzito radialmente . In giovane età, la granulosità è molto pronunciata, fino a squamosa. Il colore della gamba è lo stesso del copriletto (come il cappuccio, possibilmente di una tonalità più scura o più chiara). Con l'età il velo si spezza, sulla gamba rimane un anello largo e pendente, del colore della gamba, con scaglie brune o bruno-buffy che possono coprire quasi, o addirittura tutta la sua area, conferendo al velo un aspetto completamente marrone . Con l'età, verso la vecchiaia del fungo, l'anello diminuisce notevolmente di dimensioni. Sopra l'anello, la gamba è liscia, in giovane età, chiara, dello stesso colore delle placche, su di essa possono essere presenti piccole scaglie biancastre o giallastre, poi, con la maturazione delle spore, le placche iniziano a scurirsi, la coscia rimane più chiara, ma poi si scurisce anche raggiungendo lo stesso colore bruno rugginoso dei piatti del vecchio fungo.

Intonaco di senape (Phaeolepiota aurea)

Habitat

L'intonaco di senape cresce dalla seconda metà di luglio alla fine di ottobre, a gruppi, anche di grandi dimensioni. Preferisce terreni ricchi e fertili - prati, pascoli, campi, cresce lungo le strade, vicino alle ortiche, vicino ai cespugli. Può crescere in radure in boschi di latifoglie leggere e larici. Il fungo è considerato raro, è elencato nel Libro rosso di una parte delle regioni della Russia.

Specie simili

Questo fungo non ha specie simili. Tuttavia, nelle fotografie, se visto dall'alto, il pheolepiota può essere confuso con un berretto ad anelli, ma questo è solo nelle fotografie e solo se visto dall'alto.

Commestibilità

In precedenza, l'intonaco di senape era considerato un fungo commestibile condizionatamente, che viene mangiato dopo 20 minuti di ebollizione. Tuttavia, ora le informazioni sono contraddittorie, secondo alcuni rapporti, il fungo accumula cianuri e può portare ad avvelenamento.Pertanto, recentemente, è classificato tra i funghi non commestibili. Tuttavia, non importa quanto ho provato, non ho trovato informazioni che qualcuno li ha avvelenati.

Foto: dalle domande nel "Identificatore".