Foto e descrizione del fungo di ostrica (Pleurotus ostreatus)

Fungo ostrica (Pleurotus ostreatus)

Sistematici:
  • Dipartimento: Basidiomycota (Basidiomycetes)
  • Suddivisione: Agaricomycotina
  • Classe: Agaricomycetes (Agaricomycetes)
  • Sottoclasse: Agaricomycetidae
  • Ordine: Agaricales (Agaric o Lamellar)
  • Famiglia: Pleurotaceae (funghi ostrica)
  • Genere: Pleurotus (Fungo di ostrica)
  • Visualizza: Pleurotus ostreatus (Fungo di ostrica)
    Altri nomi per il fungo:

  • Funghi di ostrica

Sinonimi:

  • Funghi di ostrica

  • Funghi di ostrica

  • Glyva

Fungo di ostrica (Fungo di ostrica)

Funghi di ostrica o fungo ostrica sono i rappresentanti più coltivati ​​del genere dei funghi ostrica. È estremamente conveniente per la coltivazione grazie alla sua assenza di pretese per le condizioni climatiche e al micelio tenace, adatto per la conservazione.

Cappello a fungo di ostrica: Eccentrico arrotondato, a forma di imbuto, a forma di orecchio, solitamente con bordi arrotolati, opaco, liscio, può assumere qualsiasi tonalità nella gamma dal cenere chiaro al grigio scuro (ci sono varianti chiare, giallastre e "metalliche"). Diametro 5-15 cm (fino a 25). Diversi tappi spesso formano una struttura a più livelli a forma di ventaglio. La polpa è bianca, densa, diventa piuttosto dura con l'età. L'odore è debole, gradevole.

Piatti di funghi ostrica ostrica: Scendendo lungo lo stelo (di regola non raggiungono la base dello stelo), rari, larghi, bianchi in gioventù, poi grigiastri o giallastri.

Polvere di spore: Bianca.

Coscia di ostriche: Laterale, eccentrico, corto (a volte quasi impercettibile), ricurvo, lungo fino a 3 cm, leggero, peloso alla base. I funghi ostrica più vecchi sono molto duri.

Propagazione: Il fungo ostrica cresce su legno morto e su alberi indeboliti, prediligendo specie decidue. La fruttificazione di massa, di regola, si osserva in settembre-ottobre, sebbene in condizioni favorevoli possa apparire a maggio. Il fungo ostrica combatte coraggiosamente il gelo, lasciando dietro di sé quasi tutti i funghi commestibili, ad eccezione dei funghi invernali (Flammulina velutipes). Il principio di "nidificazione" della formazione dei corpi fruttiferi garantisce infatti una resa elevata.

Specie simili: Il fungo ostrica può, in linea di principio, essere confuso con il fungo ostrica (Pleurotus cornucopiae), da cui differisce per una costituzione più forte, un colore del cappello più scuro (ad eccezione delle varietà chiare), un gambo corto e piatti che non raggiungono la sua base. Il fungo ostrica si distingue anche dal fungo ostrica biancastro (Pleurotus pulmonarius) per il suo colore scuro e la struttura più solida del corpo fruttifero; fungo ostrica della quercia (P. dryinus) - nessun copriletto privato. I naturalisti inesperti possono anche confondere il fungo ostrica con il cosiddetto fungo ostrica autunnale (Panellus sirotinus), ma questo interessante fungo ha uno speciale strato gelatinoso sotto la pelle del cappello che protegge il corpo fruttifero dall'ipotermia.

Funghi di ostrica

Commestibilità:Funghi commestibili e anche gustoso da giovane. Coltivato artificialmente (lo ha visto chi è andato al negozio). I funghi ostrica anziani diventano duri e insapore.

Video di funghi di ostrica:

Note dell'autore: Sorprendentemente, ma vero: ho incontrato per la prima volta il fungo ostrica più comune solo quando lo volevo io stesso. Si è deliberatamente scontrato. Mi sono ricordato all'inizio di settembre che in effetti non avevo mai visto il fungo ostrica nel campo (peccato!), E sono andato alla ricerca. Ho dovuto cercare a lungo: solo sulla via del ritorno, passando accanto a un enorme salice spezzato che cresceva (o meglio, in putrefazione) al mio cancello, ho notato delle strane "orecchie" grigie che sporgevano con aria di sfida sul tronco sminuzzato ...

A differenza delle sue controparti anonime, il fungo di ostrica mi ha fatto un'impressione molto seria.Non sembra l'orecchio di un maiale essiccato o un gallinaccio gonfio e troppo cresciuto. Pesanti "nidi" che non si disintegrano durante la raccolta, grandi bardane accoglienti di berretti, densa carne bianca, vermi omericamente enormi ... tutti questi segni ti mettono di umore serio. In effetti, non tutti i funghi sanno come presentarsi in modo tale da voler afferrare un intero "nido" (con entrambe le mani, non puoi trascinarlo via con uno) e portarlo per mostrarlo ai tuoi vicini - come io in realtà fatto.

E i nidi di funghi ostrica possono divincolarsi abilmente da sotto i coltelli e cadere con tutto il loro peso sulla testa di un raccoglitore frettoloso, senza spaccarsi affatto.