Coltivazione di funghi porcini, funghi pioppi, cappe di latte allo zafferano, funghi di latte, finferli

E i porcini, i finferli, i funghi, i funghi del latte e altri funghi nobili e popolari tra la gente?

Sfortunatamente, non funzionerà per coltivare un raccolto di funghi nobili, funghi pioppi, porcini, funghi, funghi e finferli sul tuo terreno personale, non devi nemmeno provare a farlo. E il punto qui è che questi funghi, che formano micorrize sulle radici degli alberi, non sono in grado di vivere o svilupparsi al di fuori della loro razza nativa. Aiutando gli alberi ad estrarre sostanze inorganiche dalla terra, a loro volta ricevono da loro glucosio e altri nutrienti. Per i funghi, tale unione è vitale, ma, allo stesso tempo, è molto fragile e l'interferenza esterna la distrugge immediatamente.

Quindi, anche se riesci a sistemare i funghi porcini in giardino, spostandoli lì insieme a un abete rosso, un pino o una quercia, è improbabile che ne venga fuori qualcosa. Le possibilità di successo dell'impresa sono così poche che non vale la pena tentare di estrarre il micelio dal solito ambiente forestale.

Coltivazione di funghi porcini

Ma c'è ancora una via d'uscita. Uno dei modi è ampiamente trattato in rete. Si dice che sia così che venivano coltivati ​​funghi e porcini all'inizio del secolo scorso. E lo hanno fatto su scala industriale. Questa tecnologia prevede l'utilizzo di quei funghi porcini che sono già diventati troppo maturi. Devono essere posti in una ciotola o vasca di legno e riempiti con pioggia o acqua di sorgente. Aspetta ventiquattro ore, quindi mescola tutto accuratamente e filtra la massa attraverso una garza. Come risultato delle manipolazioni, si forma una soluzione, che contiene un numero enorme di spore fungine. Questo liquido dovrebbe essere annaffiato da quegli alberi del giardino, sotto i quali si prevede di coltivare funghi nobili.

C'è un'altra tecnica. Devi andare nel bosco o in una piantagione vicina e trovare lì una famiglia di funghi porcini. Quindi scavare con molta attenzione e attenzione i pezzi del micelio troppo cresciuto. Seleziona gli alberi sul sito, scava piccoli buchi sotto di loro e posiziona i frammenti di micelio portati dalla natura lì. La loro dimensione dovrebbe essere paragonabile a quella di un uovo di gallina. Coprire la parte superiore con uno strato di terreno forestale (spessore - 2-3 centimetri). Quindi la semina deve essere annaffiata un po ', ma non riempita d'acqua, in modo da non distruggere il micelio. Dall'eccesso di umidità, marcirà semplicemente. E poi devi guardare il tempo e, in assenza di pioggia, inumidire ulteriormente il terreno sotto gli alberi usando un annaffiatoio da giardino o un tubo con un ugello spray. Per le "piantine" di funghi non è adatto solo il micelio, ma anche i cappelli dei porcini troppo maturi. L'area per l'appezzamento dei funghi deve essere scavata e allentata. I cappelli vengono tagliati a cubetti con un lato di un centimetro, gettati nel terreno e mescolati delicatamente con il terreno. Dopo la semina, il terreno dovrebbe essere leggermente innaffiato.

Puoi anche piantare funghi porcini leggermente essiccati. Sono disposti sul terreno preparato sotto gli alberi, annaffiati e dopo sette giorni vengono rimossi. Il meccanismo è semplice: dopo l'irrigazione, le spore del cappello si trasferiranno a terra e, eventualmente, si attaccheranno alle radici degli alberi, e lì raggiungeranno la formazione di un corpo fruttifero.

Non è un dato di fatto che i metodi sopra descritti funzioneranno affatto. Ma anche in caso di successo, la raccolta dei funghi dovrebbe essere prevista tra un anno, la prossima estate o l'autunno. E poi saranno solo funghi singoli e non famiglie amichevoli di porcini. Ma la prossima stagione puoi contare su ricche varietà di funghi.