Foto e descrizione di Matsutake (Tricholoma matsutake)

Matsutake (Tricholoma matsutake)

Sistematici:
  • Dipartimento: Basidiomycota (Basidiomycetes)
  • Suddivisione: Agaricomycotina
  • Classe: Agaricomycetes (Agaricomycetes)
  • Sottoclasse: Agaricomycetidae
  • Ordine: Agaricales (Agaric o Lamellar)
  • Famiglia: Tricholomataceae (Tricholomaceae o Ordinary)
  • Genere: Tricholoma (Tricholoma o Ryadovka)
  • Visualizza: Tricholoma matsutake (Matsutake)

I principali sinonimi scientifici sono:

  • Fila ferrata;

  • La fila è irregolare;

  • Tricholoma nausea;
  • Armillaria nauseosa;
  • Armillaria matsutake.

Matsutake (Tricholoma matsutake)

Matsutake (Tricholoma matsutake) è un fungo appartenente alla famiglia della famiglia ordinaria, il genere Tricholoma.

Descrizione esterna del fungo

Matsutake (Tricholoma matsutake) ha un corpo fruttifero con un cappello e una gamba. La sua polpa è di colore bianco, caratterizzata da un gradevole aroma speziato, simile all'odore della cannella. Il cappello è di colore marrone e nei funghi maturi e troppo maturi, le sue crepe superficiali e la polpa bianca del fungo sono visibili attraverso queste crepe. Nel suo diametro, il cappello di questo fungo è piuttosto grande, ha una forma arrotondata-convessa, su di esso è chiaramente visibile un tubercolo di grande larghezza. La superficie del cappello è asciutta, inizialmente biancastra o brunastra, liscia. Successivamente, su di esso compaiono squame di tipo fibroso. I bordi del cappello a fungo sono leggermente risvoltati; su di essi sono spesso visibili fibre e velo residuo.

L'imenoforo del corpo fruttifero è rappresentato dal tipo lamellare. I piatti sono caratterizzati da un colore crema o bianco, che cambia in marrone con una forte pressione su di essi o danni. La polpa del fungo è molto densa e densa, emana un aroma di pera-cannella, il sapore è morbido e lascia un retrogusto amarognolo.

La gamba del fungo è abbastanza spessa e densa, la sua lunghezza può variare da 9 a 25 cm e il suo spessore è di 1,5-3 cm, verso la base si espande a forma di mazza. A volte, al contrario, può restringersi. È caratterizzato da un colore biancastro e da un anello fibroso marrone non uniformemente distanziato. Sopra di esso, si nota una fioritura farinosa e la parte inferiore della gamba del fungo è ricoperta da scaglie fibrose color nocciola.

La gamba è caratterizzata da un colore marrone scuro e di lunga lunghezza. È molto difficile tirarlo fuori dal terreno.

Matsutake (Tricholoma matsutake)Habitat e periodo di fruttificazione

Il fungo Matsutake, il cui nome è tradotto dal giapponese come fungo di pino, cresce principalmente in Asia, Cina e Giappone, Nord America e Nord Europa. Cresce vicino ai piedi degli alberi, spesso nascondendosi sotto le foglie cadute. Una caratteristica del fungo matsutake è la sua simbiosi con le radici di alberi potenti che crescono in determinate aree. Ad esempio, in Nord America, il fungo è simbiotico con pino o abete e in Giappone - con pino rosso. Preferisce crescere su terreno sterile e asciutto, forma colonie ad anello. È interessante notare che, man mano che questo tipo di fungo matura, il terreno sotto il micelio diventa bianco per qualche motivo. Se improvvisamente la fertilità del suolo aumenta, un tale ambiente diventa inadatto per un'ulteriore crescita di Matsutake (Tricholoma matsutake). Questo di solito accade quando il numero di rami cadenti e foglie vecchie aumenta.

Il matsutake a frutto inizia a settembre e continua fino a ottobre. Sul territorio della Federazione Russa, questo tipo di fungo è diffuso negli Urali meridionali, negli Urali, nell'Estremo Oriente e nella Primorye, nella Siberia orientale e meridionale.

Matsutake (Tricholoma matsutake) è un agente formante micorrizico di quercia e pino, che si trova nelle foreste di querce e pini. I corpi fruttiferi del fungo si trovano solo in gruppi.

Commestibilità

Il fungo Matsutake (Tricholoma matsutake) è commestibile e puoi usarlo in qualsiasi forma, sia crudo che bollito, in umido o fritto.Il fungo è caratterizzato da un gusto elevato, a volte viene sottaceto o salato, ma più spesso viene consumato fresco. Può essere essiccato. La polpa del corpo fruttifero è elastica e il gusto è specifico, come l'aroma (il matsutake odora di resina). È molto apprezzato dai buongustai. Matsutake può essere essiccato.

Specie simili, caratteristiche distintive da loro

Nel 1999, scienziati svedesi, Danell e Bergius, hanno condotto uno studio che ha permesso di determinare con precisione che il fungo svedese Tricholoma nauseosum, precedentemente considerato solo una specie simile al matsutake giapponese, è in realtà la stessa specie di fungo. I risultati ufficiali del DNA comparativo hanno consentito un aumento significativo del numero di esportazioni di questa varietà di funghi dalla Scandinavia al Giappone. E il motivo principale di tale richiesta per il prodotto era il suo gusto delizioso e il piacevole aroma di funghi.