Foto e descrizione di Kombucha (Medusomyces Gisevi)

Funghi del tè

    Altri nomi per il fungo:
  • Kombucha

Sinonimi:

  • Kombucha

Kombucha - kombucha

Funghi del tè. Qualcosa di incomprensibile e scivoloso che galleggia in un barattolo, ben coperto con una garza pulita. Procedura di cura settimanale: dreniamo la bevanda finita, sciacquiamo il fungo, prepariamo una nuova soluzione dolce e la rimandiamo al barattolo. Osserviamo come questa medusa si raddrizza, prende una posizione comoda per se stessa. Eccola, la vera "cerimonia del tè", non serve andare in Cina, è tutto a portata di mano.

Ricordo come questa strana medusa è apparsa nella nostra famiglia.

La mamma poi lavorava all'università e spesso raccontava ogni genere di notizie, sia dal mondo dell '"alta scienza", sia dal mondo della speculazione pseudo-scientifica. Ero ancora molto piccola, una ragazza in età prescolare, e colsi con entusiasmo ogni sorta di parole difficili per spaventare i miei amici in seguito. Ad esempio, la parola "agopuntura" è una parola terribile, giusto? Soprattutto quando hai 6 anni e sei terrorizzato dalle iniezioni. Ma tu ti siedi e ascolti come incantato, perché questa è pura magia: infilare solo aghi, aghi vuoti nei punti "giusti", senza siringhe con inoculazioni disgustose, da cui poi la pelle prude - e tutte le malattie vanno via! Qualunque cosa! Ma la verità è che per conoscere questi "punti corretti", è necessario studiare a lungo, molti anni. Questa rivelazione ha in qualche modo raffreddato il mio fervore infantile di armarmi immediatamente di un pacco di aghi e andare a curare tutti in fila, da una dozzina di polli in un pollaio e il nostro gatto anziano al cane di un vicino arrabbiato.

E poi una sera mia madre tornò dal lavoro, portando ordinatamente una strana casseruola nella sua borsa con le corde. Mise solennemente la casseruola sul tavolo. Mia nonna ed io stavamo aspettando con impazienza quello che c'era. Naturalmente, speravo che ci fosse qualche nuova prelibatezza. La mamma ha aperto il coperchio, ho guardato dentro ... Medusa! Una medusa brutta, morente, giallastra-nebulosa-brunastra giaceva sul fondo di una casseruola, leggermente coperta da un liquido giallastro trasparente.

Una scena stupida. Brutale, sai, come nelle migliori produzioni de L'ispettore generale.

La nonna fu la prima a trovare il dono della parola: "Che cosa disgustosa?"

La mamma, a quanto pare, era pronta per un simile ricevimento. Mi sono lavato lentamente le mani, ho preso il piatto, ho preso abilmente la medusa dalla casseruola, l'ho messa nel piatto e ho cominciato a raccontare la storia.

Kombucha - kombucha

Ad essere onesti, non ricordo molto di quella storia. Immagini e impressioni sono rimaste nella mia memoria. Se ci fossero parole astruse come "Agopuntura", forse avrei ricordato di più. Ricordo quanto fosse strano per me vedere mia madre prendere questo mostro con le sue mani, spiegando dove si trova su e giù, e che cresce a “strati”.

Kombucha - kombucha

La mamma, senza soffermarsi a raccontare, ha preparato un'abitazione per la medusa: ha versato dell'acqua bollita in un barattolo da tre litri (questa è la fine degli anni Sessanta, il concetto di "acqua potabile acquistata" era assente in quanto tale, abbiamo sempre bollito il rubinetto acqua), ha aggiunto un po 'di zucchero e ha riempito le foglie di tè da una teiera. Ho agitato il barattolo per far sciogliere lo zucchero più velocemente. Di nuovo prese la medusa con le mani e la rilasciò nel barattolo. Ma ora sapevo che questa non era una medusa, era un kombucha. Il fungo si riempì nel barattolo quasi fino in fondo, poi iniziò a raddrizzarsi ea salire lentamente. Ci siamo seduti e abbiamo guardato, affascinati, come occupa l'intero spazio della lattina in larghezza, come la lattina si è rivelata adattarsi esattamente a lui (viva GOST e dimensioni standardizzate dei contenitori di vetro!), Come si alza lentamente.

La mamma ha preso le tazze e ci ha versato sopra il liquido dalla casseruola. Provalo! - la nonna increspò le labbra disgustata e rifiutò categoricamente. Guardando mia nonna, ovviamente, ho anche rifiutato. Più tardi, la sera, gli uomini, padre e nonno, hanno bevuto la bevanda, non ho capito la reazione, sembra che non gli sia piaciuta.

Era l'inizio dell'estate e faceva caldo.

Mia nonna faceva sempre il kvas.Kvas semplice fatto in casa secondo una ricetta semplice, senza colture di avviamento: vero pane tondo "nero" essiccato, uvetta nera non lavata, zucchero e acqua. Il kvas veniva conservato nei tradizionali barattoli da tre litri. Un barattolo di kombucha prese il suo posto nella stessa fila. Con il caldo avevo costantemente sete e il kvas di mia nonna era il più conveniente. Chi ricorda quei tempi? C'erano distributori di soda, 1 copeck - solo soda, 3 copechi - soda con sciroppo. Le macchine non erano molte, allora abitavamo in periferia, ce n'erano solo due a pochi passi, ma non mi era permesso andare da una di esse, dato che lì dovevo attraversare la strada. E costantemente lì qualcosa finiva: non c'era acqua, quindi non c'era sciroppo. Vieni come un pazzo con il tuo bicchiere, ma non c'è acqua. Era possibile, se fossi stato fortunato, comprare citro o limonata in una bottiglia da mezzo litro, ma non mi hanno dato soldi per quello (costava poco più di 20 copechi, a quanto pare, ne ho presi solo tanti soldi a scuola, quando potevo risparmiare sulla colazione). Pertanto, il kvas della nonna salvato dalla sete: corri in cucina, prendi una tazza, prendi rapidamente una lattina, versi una bevanda magica attraverso la garza e bevi. Questo gusto assolutamente indimenticabile! Ecco quanti diversi tipi di kvas ho provato in seguito, nell'era post-sovietica, non ho mai trovato niente di simile.

Sono passate tre settimane dalla sera in cui mia madre ha portato in casa la pentola di qualcun altro. La storia della medusa che si è stabilita con noi è già scomparsa dalla mia memoria, non ricordo affatto chi si occupasse del kombucha e dove fosse finita la bevanda.

E poi un giorno accadde esattamente quello che doveva accadere, che tu, mio ​​caro lettore, hai, ovviamente, già intuito. Sì. Corsi in cucina, presi una lattina senza guardare, mi versai un po 'di kvas e cominciai a bere avidamente. Ho bevuto diversi sorsi prima di rendermi conto: non sto bevendo kvas. Oh, non kvas ... Nonostante la somiglianza generale - agrodolce e leggermente gassata - il gusto era completamente diverso. Alzo la garza: una medusa ondeggia nel barattolo da cui mi sono appena versato il kvas. Praticamente ingrandito dal momento in cui ci siamo incontrati per la prima volta.

È divertente che non abbia avuto emozioni negative. Avevo molta sete e la bevanda era davvero gustosa. Finì lentamente, a piccoli sorsi, cercando di avere un sapore migliore. Ha un sapore abbastanza buono! Circa vent'anni dopo ho scoperto che nel kombucha c'è una piccola percentuale di alcol, proprio come la parola “kombucha”. Allora l'abbiamo chiamato semplicemente: "fungo". La domanda "Cosa berrete, kvas o funghi?" è stato capito in modo inequivocabile.

Che dire ... una settimana dopo ero già un super esperto del "fungo", ci ho agganciato tutti i miei amici, per i "tiri" una fila di vicini in fila con mia nonna.

Quando sono andato a scuola, i genitori dei miei compagni di classe si sono messi in fila. Potrei facilmente e senza esitazione scuotere "punto per punto" cos'è Kombucha:

  • è vivo
  • questa non è una medusa
  • è un tale fungo
  • cresce se stesso
  • vive in una banca
  • rende la bevanda come il kvas, ma più gustosa
  • Mi è permesso bere questa bevanda
  • i denti non si deteriorano a causa di questa bevanda

Questo semplice marketing per bambini ha agito su tutti, gradualmente i barattoli di funghi si sono sistemati in tutte le cucine del microdistretto.

Sono passati anni. La nostra periferia è stata demolita, abbiamo preso un appartamento in un nuovo edificio, in un'altra zona. Ci siamo trasferiti a lungo, era dura, era estate e faceva di nuovo caldo.

Kombucha - kombucha

Il fungo veniva trasportato in un barattolo, dal quale veniva drenato quasi tutto il liquido. E si sono dimenticati di lui. Per dieci giorni, forse di più. Abbiamo trovato un barattolo dal suo odore, odore aspro specifico di fermentazione del lievito stagnante con peste. Il fungo era rugoso, la parte superiore era completamente asciutta, lo strato inferiore era ancora bagnato, ma in qualche modo molto malsano. Non so nemmeno perché abbiamo cercato di rianimarlo? È stato possibile prendere il rampollo senza problemi. Ma è stato interessante. Abbiamo lavato più volte il fungo con acqua tiepida e l'abbiamo immerso in una soluzione di tè dolce appena preparata. Lui è annegato. Il tutto. Sdraiati come un sottomarino. Per un paio d'ore sono ancora andato a vedere come c'era il mio animale domestico, poi ho sputato.

E la mattina ho scoperto che è tornato in vita! Sollevato fino a metà dell'altezza della lattina e sembrava molto meglio. Alla fine della giornata, sono emerso come previsto. Lo strato superiore era un po 'scuro, c'era qualcosa di doloroso in esso. Ho cambiato la sua soluzione un paio di volte e ho versato questo liquido, avevo paura di bere, ho strappato lo strato superiore e l'ho buttato via. Mushroom ha accettato di vivere in un nuovo appartamento e ci ha perdonato la nostra dimenticanza. Incredibile capacità di sopravvivenza!

In autunno, sono andato al nono anno in una nuova scuola. E durante le vacanze autunnali, i miei compagni di classe venivano a trovarmi. Abbiamo visto un barattolo: che cos'è? Ho preso più aria nel petto per tirare fuori il solito "questo è vivo ..." - e mi sono fermato. Il testo che reciti con orgoglio da studentessa delle elementari sarà in qualche modo percepito selvaggiamente quando sei già una giovane donna del liceo, un membro di Komsomol, un'attivista.

In poche parole, ha detto che è un kombucha e che questo liquido può essere bevuto. E il giorno dopo sono andato in biblioteca.

Sì, non ridere: nella sala di lettura. Questa è la fine degli anni Settanta, la parola "Internet" allora non esisteva, così come Internet stessa.

Ha studiato l'archiviazione delle riviste "Salute", "Rabotnitsa", "Krestyanka" e qualcos'altro, penso, "donna sovietica".

In ogni file sono stati trovati un paio di articoli su kombucha. Ho quindi tratto conclusioni deludenti per me stesso: nessuno sa veramente cosa sia e come influenzi il corpo. Ma, a quanto pare, non fa male. E grazie per questo. Anche da dove provenisse in URSS è sconosciuto. E perché esattamente il tè? Si scopre che Kombucha può vivere nel latte e nei succhi.

Le mie tesi di "marketing" a quel tempo assomigliavano a questo:

  • è un organismo vivente, simbiotico
  • è conosciuto da molto tempo in Oriente
  • La bevanda kombucha fa generalmente bene alla salute
  • aumenta l'immunità
  • migliora il metabolismo
  • cura un sacco di malattie
  • aiuta a perdere peso
  • contiene alcol!

L'ultimo elemento di questa lista, come puoi immaginare, era strettamente riservato ai compagni di classe, non ai loro genitori.

Per un anno, tutto il mio parallelo era già con il fungo. Questa è la "storia ciclica".

Ma il fungo ha fatto un ciclo completo quando sono entrato all'università. Sono entrato nella stessa università, KSU, dove un tempo lavorava mia madre. Per prima cosa, ha presentato diversi germogli alle ragazze dell'ostello. Poi ha cominciato a offrire ai suoi compagni di classe: non buttarli via, queste "frittelle"? E poi, era già al mio secondo anno, l'insegnante mi ha chiamato e mi ha chiesto cosa ho portato in un barattolo e l'ho dato al mio compagno di classe? Non è questo il "fungo indiano", la bevanda da cui guarisce la gastrite? Ho ammesso di aver sentito parlare di gastrite per la prima volta, ma se si tratta di gastrite con elevata acidità, è improbabile che bere questa bevanda funzioni: ci sarà un costante bruciore di stomaco. E che il nome "fungo indiano" è anche, in generale, che sento per la prima volta, lo chiamiamo semplicemente Kombucha.

"Si si! - l'insegnante era felicissimo. - Esatto, tè! Puoi vendermi un rampollo? "

Ho risposto che non li vendo, ma li do via "completamente senza air-mez-bottom, cioè per niente" (attivista, membro di Komsomol, primi anni ottanta, che svendita, cosa sei!)

Abbiamo concordato il baratto: l'insegnante mi ha portato diversi chicchi di "Sea Rice", l'ho resa felice con una frittella di kombucha. Un paio di settimane dopo, ho scoperto per caso che c'era già una linea per i processi nel dipartimento.

Mia madre ha portato il kombucha dall'università, dal dipartimento di fisica delle basse temperature. L'ho portato alla stessa università, al dipartimento di storia della letteratura straniera. Il fungo fece un giro completo.

Poi ... poi mi sono sposato, ho partorito, il fungo è scomparso dalla mia vita.

Ed ecco che qualche giorno fa, mettendo in ordine la sezione Kombucha, ho pensato: cosa c'è di nuovo su questo argomento? A partire da ora, fine agosto 2019? Dimmi, Google ...

Ecco cosa siamo riusciti a racimolare:

  • non ci sono ancora informazioni attendibili da dove provenisse la moda per fermentare una soluzione zuccherina utilizzando il cosiddetto "Kombucha"
  • non ci sono informazioni esatte da dove provenga, è l'Egitto, l'India o la Cina
  • è assolutamente sconosciuto chi e quando l'ha portato in URSS
  • ma si sa che negli Stati Uniti ha guadagnato un'incredibile popolarità negli anni '90 del secolo scorso e continua a diffondersi in modo aggressivo, ma non gratuitamente, secondo gli amici, di mano in mano, come è stato con noi, ma per soldi
  • il mercato delle bevande kombucha negli Stati Uniti è stimato in alcuni milioni di dollari assolutamente folli ($ 556 milioni nel 2017) e continua a crescere
  • la parola "Kombucha" è diventata decisamente usata, al posto della lunga e impronunciabile "bevanda fatta da kombucha"
  • non ci sono informazioni affidabili sull'utilità di Kombucha con un uso costante
  • periodicamente ci sono notizie virali su presunte morti tra i fan di Kombuchi, ma non c'è nemmeno una conferma attendibile
  • ci sono un numero enorme di ricette con la partecipazione di Kombuchi, quasi tutte queste ricette contengono preparazioni a base di erbe, devono essere trattate con la dovuta cautela
  • I consumatori di Kombuchi sono diventati notevolmente più giovani, non sono più nonne il cui barattolo di kombucha è alla pari del kvas. La generazione Pepsi sceglie Kombucha!

Nota

Le fotografie utilizzate in questo post non sono fotografie documentarie degli anni di cui parla la storia. Queste foto sono state scattate dal mio amico, Yuri Podolsky, su mia richiesta, soprattutto per VikiGrib e per questo articolo.