Foto e descrizione del fungo del miele essiccante (Desarmillaria tabescens)

Essiccazione del fungo del miele (Desarmillaria tabescens)

Sistematici:
  • Dipartimento: Basidiomycota (Basidiomycetes)
  • Suddivisione: Agaricomycotina
  • Classe: Agaricomycetes (Agaricomycetes)
  • Sottoclasse: Agaricomycetidae
  • Ordine: Agaricales (Agaric o Lamellar)
  • Famiglia: Physalacriaceae (Physalacriaceae)
  • Genere: Desarmillaria ()
  • Visualizza: Desarmillaria tabescens (fungo del miele che si restringe)

Ha diversi sinonimi latini:

  • Agaricus tabescens;
  • Armillaria mellea;
  • Armillaria tabescens
  • Clitocybe monadelpha;
  • Collybia tabescens;
  • Lentinus caespitosus;
  • Pleurotus caespitosus;
  • Monodelphus caespitosus;
  • Pocillaria caespitosa.

Fungo essiccante (Armillaria tabescens)

Il fungo del miele essiccante (Armillaria tabescens) è un fungo della famiglia delle Physalacryaceae, appartiene al genere Funghi del miele. Per la prima volta, una descrizione di questo tipo di fungo fu data nel 1772 da un botanico italiano, il cui nome era Giovanni Scopoli. Un altro scienziato, L. Emel, riuscì nel 1921 a trasferire questa specie di funghi al genere Armillaria.

Descrizione esterna

Il corpo fruttifero della melata che si restringe è costituito da un cappello e una gamba. Il diametro del cappello varia tra 3-10 cm, nei corpi fruttiferi giovani hanno forma convessa, nei corpi maturi diventano ampiamente convessi e distesi. Una caratteristica distintiva del cappello in un fungo maturo di melata restringente è un evidente tubercolo convesso situato al centro. Per quanto riguarda il cappello stesso, al contatto tattile con esso, si ha la sensazione che la sua superficie sia asciutta, che abbia scaglie di colore più scuro, e il colore del cappello stesso si presenti in un colore bruno-rossastro. La polpa del fungo è caratterizzata da un colore bruno o biancastro, un sapore astringente, aspro e un aroma ben distinguibile.

L'imenoforo è rappresentato da placche che crescono fino al peduncolo o scendono debolmente lungo di esso. I piatti sono rosati o bianchi. La lunghezza della zampa della specie descritta è da 7 a 20 cm, e il suo spessore è da 0,5 a 1,5 cm, verso il basso si restringe, ha un colore brunastro o giallastro in basso e bianco in alto. La struttura allo stelo è fibrosa. La gamba del fungo non ha anello. La polvere di spore della pianta è caratterizzata da un colore cremoso ed è composta da particelle con una dimensione di 6,5-8 * 4,5-5,5 micron. Le spore sono ellissoidali e hanno una superficie liscia. Non amiloide.

Stagione e habitat

Il fungo del miele che si restringe (Armillaria tabescens) cresce in gruppi, principalmente sui tronchi e sui rami degli alberi. Puoi anche incontrarli su ceppi marci e marci. La fruttificazione abbondante di questi funghi inizia a giugno e continua fino a metà dicembre.

Commestibilità

Un fungo chiamato fungo del miele che si restringe (Armillaria tabescens) ha un sapore molto gradevole, adatto al consumo in varie forme.

Tipi simili e differenze da loro

Le specie di funghi del genere Galerina, simili al fungo, sono specie in fase di contrazione, tra le quali ci sono anche varietà di tossine molto velenose e sovrasature. La loro principale caratteristica distintiva è una polvere di spore marrone. Un altro tipo di fungo simile in relazione ai funghi che si restringono sono quelli che appartengono al genere Armillaria, ma hanno anelli vicino ai cappelli.