Foto e descrizione di Omphalotus oleifera (Omphalotus olearius)

Omphalotus oleifera (Omphalotus olearius)

Sistematici:
  • Dipartimento: Basidiomycota (Basidiomycetes)
  • Suddivisione: Agaricomycotina
  • Classe: Agaricomycetes (Agaricomycetes)
  • Sottoclasse: Agaricomycetidae
  • Ordine: Agaricales (Agaric o Lamellar)
  • Famiglia: Omphalotaceae
  • Genere: Omphalotus (Omphalot)
  • Visualizza: Omphalotus olearius (Omphalotus oleifera)

Sinonimi:

  • Oliva Omphalot

  • Olio di Omphalotus

Omphalotus semi oleosi

Oliva Omphalot - una specie di funghi lamellari della famiglia Negniychnikov (Marasmiaceae).

Cappello omphalot verde oliva:

il cappello del fungo è piuttosto denso e carnoso. In un fungo giovane, il cappello ha una forma convessa, quindi diventa prostrato. In un fungo a piena maturazione il cappello è depresso nella parte centrale, anche leggermente imbutiforme con bordi fortemente incurvati. C'è un evidente tubercolo al centro. La pelle del cappuccio è lucida, liscia, con sottili venature radiali. Il diametro del cappuccio va da 8 a 14 centimetri. La superficie è di colore giallo-arancio, giallo-rossastro o bruno-giallastro. I funghi maturi, con tempo asciutto, diventano marroni con bordi ondulati e screpolati.

Gamba:

il gambo alto e forte del fungo è coperto da solchi longitudinali. Alla base, la gamba è appuntita. La gamba è leggermente eccentrica rispetto alla calotta. A volte si trova al centro del cappuccio. Il gambo è denso, dello stesso colore del cappello o leggermente più chiaro.

Piatti:

frequente, intervallato da un gran numero di placche corte, larghe, spesso ramificate, discendenti lungo il peduncolo. Succede che un bagliore leggero emana dai piatti di notte. I piatti sono giallastri o giallo-arancio.

Polpa di oliva omphalot:

polpa fibrosa, soda, giallastra. Alla base la polpa è leggermente più scura. Ha un odore sgradevole e praticamente nessun sapore.

Controversie:

liscio, trasparente, sferico. Anche la polvere di spore non ha colore.

Variabilità:

Il colore del cappuccio può variare dal giallo-arancio al colore bruno-rossastro scuro. Il cappello è spesso ricoperto da macchie scure di varie forme. I funghi che crescono nelle olive sono di colore completamente bruno-rossastro. La gamba è dello stesso colore del cappuccio. I piatti sono dorati, gialli con una sfumatura arancione chiara o intensa. La polpa può presentare macchie chiare o scure.

Propagazione:

Omphalotus oleifera cresce in colonie su ceppi di olive e altri alberi decidui. Si verifica su basse montagne e pianure. Fruttificazione dall'estate al tardo autunno. In uliveti e querce, fruttifica da ottobre a febbraio.

Commestibilità:

il fungo è velenoso, ma non mortale. Il suo utilizzo porta a gravi disturbi gastrointestinali. I sintomi dell'avvelenamento compaiono circa un paio d'ore dopo aver mangiato i funghi. I principali segni di avvelenamento sono nausea, mal di testa, vertigini, convulsioni, coliche, diarrea e vomito.