Funghi prataioli in crescita

Funghi prataioli in crescita

Brevi caratteristiche del fungo, caratteristiche della sua crescita

I funghi prataioli sono rappresentanti dell'omonima famiglia di champignon, che comprende oltre 60 tipi di funghi a cappello. I funghi prataioli possono crescere nelle foreste, nei prati e persino nei deserti.

Vari tipi di funghi prataioli possono essere trovati in tutti i continenti oltre all'Antartide, ma il loro habitat principale è la steppa o la zona della steppa della foresta.

Se parliamo della Russia centrale, allora i funghi prataioli possono essere trovati nei campi, nei prati, ai margini delle foreste. Se le condizioni per la loro crescita sono favorevoli, i funghi prataioli possono essere trovati in questi luoghi da maggio a ottobre.

I funghi prataioli sono pronunciati saprofiti, quindi crescono su terreni ricchi di humus, si trovano vicino ai pascoli del bestiame, così come nelle foreste con una fitta vegetazione.

Per quanto riguarda la coltivazione industriale di funghi, attualmente vengono coltivati ​​attivamente due tipi di questi funghi: champignon a due spore e champignon a due anelli (quattro spore). I funghi prataioli e prataioli sono meno comuni.

Il champignon è un fungo a cappello, caratterizzato da una gamba centrale pronunciata, la cui altezza raggiunge i 4-6 centimetri. Gli champignon industriali differiscono per un diametro del cappuccio di 5-10 centimetri, tuttavia, puoi trovare esemplari con un diametro di 30 centimetri e oltre.

Interessante quello il champignon è un rappresentante dei funghi cappello che possono essere consumati crudi... Nei paesi del Mediterraneo, i funghi crudi vengono utilizzati nella preparazione di insalate e salse.

Nei primi periodi della vita del fungo, il suo cappello è emisferico, ma nel processo di maturazione si trasforma in uno convesso disteso.

Esistono 4 gruppi principali di funghi prataioli in base al colore del cappello: bianco come la neve, latteo, marrone chiaro (reale) e crema. Abbastanza spesso, i bianchi e i latticini sono inclusi nello stesso gruppo. Con un cambiamento nell'età del corpo fruttifero, i cambiamenti si verificano anche con i piatti dei funghi. I piatti leggeri sono inerenti ai funghi giovani. Quando il champignon raggiunge la maturità sessuale, il piatto si scurisce e diventa rosso-marrone. I vecchi champignon sono caratterizzati dal colore marrone scuro e bordeaux-nero del piatto.

Selezione e preparazione del sito

I funghi prataioli si distinguono per i requisiti ridotti per la presenza di luce e calore, quindi la loro crescita attiva è possibile anche negli scantinati a una temperatura dell'aria di 13-30 gradi Celsius. Inoltre, questi funghi non necessitano della presenza di una pianta ospite, poiché la loro nutrizione viene effettuata assorbendo i residui decomposti di composti organici. Sulla base di questo, nel processo di coltivazione dei funghi, il cosiddetto. compost di champignon, durante la preparazione del quale viene utilizzato letame di cavallo o letame di pollo. Inoltre, è imperativo aggiungere segale o paglia di grano e gesso. La presenza di letame conferisce ai funghi i composti azotati necessari, grazie alla paglia il micelio è provvisto di carbonio, ma grazie al gesso i funghi si riforniscono di calcio. Inoltre, è il gesso che viene utilizzato per strutturare il compost. Gli additivi al terreno per la coltivazione di funghi sotto forma di gesso, fertilizzanti minerali e farina di carne e ossa non interferiranno.

Ogni coltivatore di funghi ha la sua formula per il migliore, secondo lui, il compost, la cui base è spesso il letame di cavallo.

Per la preparazione di tale compost, è necessario utilizzare 2,5 kg di paglia per ogni 100 kg di letame equino, 250 g di solfato di ammonio, perfosfato e urea, nonché 1,5 kg di gesso e 400 grammi di gesso.

Se un coltivatore di funghi coltiverà funghi prataioli durante tutto l'anno, il processo di compostaggio dovrebbe avvenire in stanze speciali, dove una temperatura dell'aria costante viene mantenuta a un livello superiore a 10 gradi Celsius. Se i funghi vengono coltivati ​​stagionalmente, il compost può essere posto sotto una tettoia all'aperto.

Nel processo di compostaggio è necessario evitare che le sue parti costituenti entrino in contatto con il terreno. Altrimenti, possono penetrarvi vari microrganismi che danneggiano i funghi.

La prima fase del compostaggio prevede la frantumazione della paglia, dopodiché viene ben inumidita con acqua fino a quando non è completamente bagnata. In questa posizione, viene lasciato per due giorni, dopodiché viene combinato con il letame, che viene deposto costantemente in strati uniformi. Durante l'installazione, la paglia deve essere inumidita con fertilizzanti minerali, che devono essere prima diluiti in acqua. Quindi, dovresti finire con un mucchio di bastioni che misura un metro e mezzo in altezza e larghezza. Una tale pila dovrebbe contenere almeno 100 chilogrammi di paglia, altrimenti il ​​processo di fermentazione sarà molto lento o la bassa temperatura di riscaldamento non gli consentirà di avviarsi affatto. Dopo un po ', il mucchio formato viene tagliato con l'aggiunta graduale di acqua. Fare il compost richiede quattro pause e la durata totale del compostaggio è di 20-23 giorni. Se la tecnologia è stata seguita, alcuni giorni dopo l'ultima interruzione, la pila smetterà di emettere ammoniaca, l'odore caratteristico scomparirà e il colore della massa stessa diventerà marrone scuro. Quindi il compost finito viene distribuito in contenitori speciali o da esso si formano letti, in cui verranno seminati i funghi.

Semina del micelio

La riproduzione dei funghi industriali avviene in modo vegetativo, mediante semina del micelio in composto preparato, che si ottiene in laboratorio. Tra i metodi di semina del micelio, vale la pena evidenziare la cantina, all'interno della quale è abbastanza facile mantenere un alto livello di umidità dell'aria, nonché un indicatore di temperatura ottimale. È necessario acquistare il micelio solo da fornitori noti, poiché una violazione della tecnologia almeno in una fase della produzione di micelio metterà a repentaglio la crescita del micelio. Il rilascio di micelio viene effettuato in granuli o sotto forma di blocchi di compost che non necessitano di autocompostaggio. Il micelio deve essere seminato in composto indurito, quindi deve essere distribuito in uno strato sottile fino a quando la sua temperatura non scende a 25 gradi Celsius. Ricorda che immediatamente dopo la semina, all'interno del compost si verificano processi, a seguito dei quali la sua temperatura aumenta. Per ogni tonnellata di compost, è necessario piantare circa 6 chilogrammi o 10 litri di micelio. Per la semina, è necessario preparare dei fori nel compost, la cui profondità dovrebbe essere di 8 cm e il gradino dovrebbe essere di 15 cm. I fori nelle file adiacenti devono essere sfalsati. La semina viene effettuata con le proprie mani o con l'aiuto di uno speciale cutter e compattatore.

Quando il micelio viene seminato, copri il composto con carta, stuoie di paglia o tela per trattenere l'umidità. Per proteggerlo dalla comparsa di vari parassiti, è necessario elaborarlo con una soluzione di formalina al 2% ogni tre giorni. Nel corso dell'utilizzo della tecnologia non coprente, il compost viene inumidito irrigando pareti e pavimenti, perché se si innaffia il compost stesso, c'è un'alta probabilità di sviluppare malattie da micelio. Durante la sua germinazione, è richiesta una temperatura dell'aria costante a un livello superiore a 23 gradi e la temperatura del compost dovrebbe essere compresa tra 24-25 gradi.

Crescita e raccolta

Il micelio, in media, cresce in 10-12 giorni. Durante questo periodo, nel compost si svolge un processo attivo di formazione di sottili filamenti bianchi - ife.Quando iniziano a comparire sulla superficie del compost, vanno cosparsi con uno strato di torba e gesso, spesso 3 centimetri. Dopo 4-5 giorni, la temperatura ambiente dovrebbe essere abbassata a 17 gradi. Inoltre, è necessario iniziare ad annaffiare lo strato superiore del terreno con un annaffiatoio sottile. Durante l'irrigazione, è imperativo osservare la condizione che l'acqua rimanga sullo strato superiore e non penetri nel compost. È importante anche un costante apporto di aria fresca, che avrà un effetto positivo sul tasso di crescita dei funghi. L'umidità nella stanza in quel momento dovrebbe essere stabile nel range del 60-70%. La fruttificazione dei funghi inizia nei 20-26 giorni dopo la semina del micelio. Se le condizioni ottimali per la crescita sono state rigorosamente rispettate, la maturazione dei funghi avviene in massa, con intervalli tra punte di 3-5 giorni. I funghi vengono raccolti manualmente torcendoli fuori dal micelio.

Oggi USA, Gran Bretagna, Francia, Corea e Cina sono tra i leader nella produzione industriale di funghi. Negli ultimi anni, anche le tecnologie straniere hanno iniziato a essere utilizzate attivamente nel processo di coltivazione di funghi sul territorio della Russia.

I funghi vengono raccolti a una temperatura ambiente di 12-18 gradi. Prima di iniziare la raccolta, la stanza dovrebbe essere ventilata, questo eviterà la crescita di umidità, a seguito della quale compaiono macchie sui cappucci dei funghi. Dall'aspetto stesso del fungo, puoi determinare quando è il momento di rimuoverlo. Se il film che collega il cappello e la gamba è già abbastanza teso, ma non ancora strappato, questo è il momento di raccogliere il champignon. Dopo aver raccolto i funghi, vengono smistati, i malati e danneggiati vengono gettati via e il resto viene confezionato e inviato ai luoghi di vendita.