Foto e descrizione del larice trichaptum (Trichaptum laricinum)

Trichaptum larice (Trichaptum laricinum)

Trichaptum larice (Trichaptum laricinum)

Il larice trichaptum appartiene ai funghi esca. Di solito cresce nella taiga, preferendo il legno morto delle conifere: pino, abete rosso, larice.

Molto spesso cresce per un anno, ma ci sono anche esemplari biennali.

Esternamente, non è molto diverso dal resto del fungo esca: i corpi fruttiferi sono prostrati, situati sotto forma di piastrelle lungo il legno morto o su un ceppo. Ma ci sono anche caratteristiche specifiche (piastre, spessore imenoforo).

I cappelli sono molto simili ai gusci, mentre nei funghi giovani hanno una forma tondeggiante, e poi, nei trichaptum maturi, si fondono praticamente tra loro. Dimensioni: fino a circa 6-7 centimetri di lunghezza.

La superficie dei cappucci di Trichaptum laricinum è grigiastra, in alcuni punti bianca e setosa al tatto. La superficie è liscia, le zone non sono sempre evidenziate. Il tessuto è simile alla pergamena, è composto da due strati più sottili, separati da uno strato scuro.

L'imenoforo è lamellare, mentre le placche divergono radialmente, hanno un colore lilla nei giovani esemplari, per poi diventare successivamente grigie e marroni.

Il fungo è immangiabile. Si verifica, nonostante la prevalenza nelle regioni, piuttosto raramente.

Una specie simile è il trichaptum bruno-violetto, ma le sue placche sono molto sezionate e l'imenoforo è più sottile (circa 2-5 mm).