Foto e descrizione della burriera giallo-marrone (Suillus variegatus)

Burro giallo-marrone (Suillus variegatus)

Sistematici:
  • Dipartimento: Basidiomycota (Basidiomycetes)
  • Suddivisione: Agaricomycotina
  • Classe: Agaricomycetes (Agaricomycetes)
  • Sottoclasse: Agaricomycetidae
  • Ordine: Boletales
  • Famiglia: Suillaceae (oleosa)
  • Genere: Suillus (oleoso)
  • Visualizza: Suillus variegatus (Burro giallo-marrone)
    Altri nomi per il fungo:
  • Burro variegato
  • Muschio di palude
  • Muschio sabbioso
  • Volano giallo-marrone
  • Bolotovik
  • Pestello

Sinonimi russi:

  • Burro variegato

  • Muschio di palude

  • Muschio sabbioso

  • Volano giallo-marrone

  • Bolotovik

  • Pestello

Sinonimi scientifici:

  • Boletus variegatus
  • Ixocomus variegatus
  • Boletus squalidus

Burro giallo-marrone

Cappello: In un oliatore giallo-marrone, il cappello è inizialmente semicircolare con un bordo risvoltato, successivamente a forma di cuscino, di 50-140 mm di diametro. La superficie è inizialmente olivastra o grigio-arancio, pubescente, che gradualmente si incrina in piccole squame che scompaiono a maturità. Nei funghi giovani, è grigio-giallo, grigio-arancio, poi bruno-rossastro, ocra chiaro a maturità, a volte leggermente viscido. La buccia è molto difficile da separare dalla polpa del cappello. I tubuli sono alti 8-12 mm, dapprima aderenti al fusto, poi leggermente tagliati, dapprima giallo o arancio chiaro, oliva scuro a maturità, leggermente azzurri al taglio. I pori sono dapprima piccoli, poi più grandi, di colore grigio-giallo, poi arancio chiaro e infine marrone-oliva, se pressati diventano leggermente blu.

Gamba: La gamba di un oliatore giallo-marrone è cilindrica o clavata, alta 30-90 mm e spessa 20-35 mm, liscia, di colore giallo limone o più chiaro, nella parte inferiore è marrone-arancio o rossastra.

Polpa: soda, giallo chiaro, arancio chiaro, giallo limone sopra i tubuli e sotto la superficie del gambo, brunastra alla base del gambo, leggermente azzurrina in alcuni punti sul taglio. Senza molto gusto; con l'odore degli aghi di pino.

Polvere di spore: marrone oliva.

Spore: 8-11x 3-4 micron, ellissoide-fusiformi. liscio, giallo chiaro.

Burro giallo-marrone

Crescita: La burriera giallo-marrone cresce principalmente su terreni sabbiosi da giugno a novembre nelle foreste di conifere e miste, spesso in quantità molto grandi. I corpi fruttiferi appaiono singolarmente o in piccoli gruppi.

Habitat: il piatto di burro giallo-marrone è conosciuto in Europa; in Russia, nella parte europea, in Siberia e nel Caucaso, raggiungendo il nord fino al limite delle pinete, così come nelle foreste montane della Siberia e del Caucaso.

Uso: commestibile (3a categoria). Fungo commestibile poco conosciuto, ma poco gustoso. I giovani corpi fruttiferi sono meglio messi in salamoia.

Somiglianza: l'oliatore giallo-marrone assomiglia a un volano, per il quale è più spesso chiamato volano giallo-marrone.