Foto e descrizione del boletus comune (Leccinum scabrum)

Funghi porcini (Leccinum scabrum)

Sistematici:
  • Dipartimento: Basidiomycota (Basidiomycetes)
  • Suddivisione: Agaricomycotina
  • Classe: Agaricomycetes (Agaricomycetes)
  • Sottoclasse: Agaricomycetidae
  • Ordine: Boletales
  • Famiglia: Boletaceae
  • Genere: Leccinum (Obabok)
  • Visualizza: Leccinum scabrum (Funghi porcini comuni)
    Altri nomi per il fungo:

  • Betulla
  • Obabok
  • Beryozovik

Sinonimi:

  • Funghi porcini

  • Beryozovik

  • Obabok

  • Birch obabok

Boletus

Cappello:

Nella betulla marrone il cappello può variare dal grigio chiaro al marrone scuro (il colore ovviamente dipende dalle condizioni di crescita e dal tipo di albero con cui si forma la micorriza). Forma: semisferica, quindi a forma di cuscino, nuda o coagulata sottile, fino a 15 cm di diametro, leggermente viscida in caso di pioggia. La polpa è bianca, non cambia colore o vira leggermente al rosa, con odore e sapore gradevoli di "fungo". Nei funghi vecchi, la polpa diventa molto spugnosa, acquosa.

Strato portatore di spore:

Bianchi, poi grigio sporco, i tubi sono lunghi, spesso mangiati da qualcuno, facilmente separabili dal tappo.

Polvere di spore:

Marrone oliva.

Gamba:

La lunghezza della gamba della betulla comune può raggiungere i 15 cm, il diametro fino a 3 cm, solida. La forma del fusto è cilindrica, leggermente allargata nella parte inferiore, grigio-biancastra, ricoperta da scaglie longitudinali scure. La polpa della gamba con l'età diventa legnosa-fibrosa, dura.

Propagazione

Il boletus comune (Leccinum scabrum) cresce dall'inizio dell'estate al tardo autunno nei boschi di latifoglie (preferibilmente betulle) e misti, in alcuni anni è molto abbondante. A volte si trova in quantità sorprendenti nelle piantagioni di abete rosso intervallate da betulle. Dà buoni raccolti nei boschi di betulle molto giovani, comparendo lì quasi il primo tra i funghi commerciali.

Specie simili

Il genere Betulla comune ha molte specie e sottospecie, molte delle quali sono molto simili tra loro. La principale differenza tra boletus boletus (un gruppo di specie unite sotto questo nome) e boletus boletus (un altro gruppo di specie) è che il boletus boletus diventa blu alla rottura, mentre il boletus boletus no. Pertanto, è facile distinguerli, sebbene il significato di una classificazione così arbitraria non mi sia del tutto chiaro. Inoltre, infatti, ce n'è effettivamente abbastanza tra i "porcini" e le specie che cambiano colore - per esempio, il porcino rosa (Leccinum oxydabile). In generale, più ci si addentra nella foresta, maggiore è la varietà di pittori.

È più utile distinguere la betulla comune (e tutti i funghi decenti) dal fungo fiele. Quest'ultimo, oltre al sapore disgustoso, si distingue per il colore rosato dei tubuli, una particolare consistenza "untuosa" della polpa, un particolare motivo a maglie sulla gamba (il disegno è come quello di un fungo porcino, solo scuro ), una gamba tuberosa, luoghi insoliti di crescita (intorno a ceppi, vicino a fossati, in foreste di conifere scure, ecc.). In pratica, confondere questi funghi non è pericoloso, ma offensivo.

Commestibilità

Funghi porcini - Fungo commestibile normale ... Alcune fonti (occidentali) indicano che solo i cappucci sono commestibili e le gambe sono presumibilmente troppo dure. Assurdo! I cappelli cotti sono solo una nauseabonda consistenza gelatinosa, mentre le gambe restano sempre forti, raccolte. L'unica cosa su cui tutte le persone ragionevoli sono d'accordo è che lo strato tubolare dei vecchi funghi deve essere rimosso. (E, idealmente, riportalo nella foresta.)

 Boletus

Osservazioni

Nonostante l'apparente routine, la betulla marrone comune è un fungo piuttosto misterioso. In primo luogo, la fruttificazione.Per diversi anni può crescere in quantità omerica ovunque e dappertutto. All'inizio degli anni '90, il porcino era, senza esagerare, il fungo più diffuso nella regione di Naro-Fominsk. Era carico di secchi, abbeveratoi, bauli. E in un anno è scomparso, e ancora non lo fa. C'erano abbastanza bianchi, e lo sono (nonostante la folla di avidi residenti estivi), e il porcino è scomparso. Di tanto in tanto si imbattono solo mostruosi mostri: piccoli, magri, contorti.

Nell'estate del 2002, per ovvie ragioni, non c'erano affatto raccoglitori di funghi, e voi cosa ne pensate? di tanto in tanto ci siamo imbattuti in boletus boletus abbastanza decenti. La prossima volta succederà qualcosa, ho pensato.

E la prossima volta non tardò ad arrivare. L'estate e l'autunno del 2003 si sono rivelati così fecondi che tutte le speculazioni sulla degenerazione dei porcini possono essere tranquillamente mandate alla discarica delle opinioni. Funghi porcini e andò in giugno e camminò, camminò e camminò senza interruzione fino all'inizio di ottobre. Il campo, ricoperto di giovani betulle, è stato completamente calpestato dai raccoglitori di funghi - ma senza un sacco di queste comuni betulle marroni, non una sola brava persona è tornata. I bordi della foresta erano ingombri di sgabelli. Per tre volte di seguito (senza perdere un giorno) non sono riuscito ad arrivare nel punto in cui mi aspettavo di incontrare un nodulo nero, il mio carattere mi ha deluso: ho subito afferrato tutte le giovani e forti betulle comuni che ho visto, e dopo 100 metri la mia escursione si è conclusa: è banale non c'erano container. Sono sicuro che per molti anni la stagione 2003 sarà ricordata come una favola, ma poi le sensazioni sono state diverse. Sembrava che letteralmente davanti ai miei occhi il valore dei porcini venisse svalutato.