Foto e descrizione di Trametes trogii

Trametes trogii

Sistematici:
  • Dipartimento: Basidiomycota (Basidiomycetes)
  • Suddivisione: Agaricomycotina
  • Classe: Agaricomycetes (Agaricomycetes)
  • Sottoclasse: Incertae sedis (undefined)
  • Ordine: Polyporales
  • Famiglia: Polyporaceae
  • Genere: Trametes (Trametes)
  • Visualizza: Trametes trogii

Sinonimi:

  • Cerrena trogii
  • Coriolopsis trogii
  • Trametella trogii

Trametes trogii - Trametes trogii

Descrizione

Corpi fruttiferi trametes Trog annuali, sotto forma di berretti sessili largamente accresciuti, arrotondati od ovali, situati singolarmente, in file (a volte anche fuse con i lati laterali) o in gruppi piastrellati, spesso su una base comune; 1-6 cm di larghezza, 2-15 cm di lunghezza e 1-3 cm di spessore. Ci sono anche forme piegate prostrate e rezupinatny. Nei corpi fruttiferi giovani, il bordo è arrotondato, in quelli vecchi è affilato, a volte ondulato. La superficie superiore è densamente pubescente; sul bordo a crescita attiva vellutato o con peli morbidi, nel resto del duro, ispido; con indistinto rilievo concentrico e zone tonali; da grigiastro opaco, grigiastro-giallastro a giallo-brunastro, arancio-brunastro e persino arancione ruggine abbastanza brillante; diventa brunastro con l'età.

Imenoforo tubolare, con una superficie irregolare, nei giovani corpi fruttiferi dal bianco al grigio-crema, con l'età acquisisce una tinta giallastra, brunastra o brunastra-rosata. I tubi sono monostrato, meno spesso a due strati, a parete sottile, lunghi fino a 10 mm. I pori sono di forma non proprio regolare, dapprima più o meno arrotondati con bordo liscio, poi angolari con bordo seghettato, grandi (1-3 pori per mm), che è un buon tratto distintivo di questa specie.

Polvere di spore bianca. Spore 5,6-11 x 2,5-4 µm, da ellissoidi allungate a quasi cilindriche, a volte leggermente curve, a parete sottile, non amiloidi, ialine, lisce.

il panno da biancastro a ocra pallido; a due strati, sughero nella parte superiore e sughero fibroso nella parte inferiore, adiacenti ai tubi; una volta asciutto diventa duro, legnoso. Ha un gusto delicato e un odore gradevole (in alcuni casi aspro).

Ecologia e distribuzione

Trametes Trog cresce nelle foreste su ceppi, valezha secco e grande, così come su alberi decidui morenti, il più delle volte su salici, pioppi e pioppi tremuli, meno spesso su betulle, frassini, faggi, noci e gelso e, in via eccezionale, su conifere (pino). Sullo stesso sustrato, possono apparire ogni anno per diversi anni. Provoca un rapido sviluppo del marciume bianco. Il periodo di crescita attiva dalla fine dell'estate al tardo autunno. I vecchi corpi fruttiferi sono ben conservati e possono essere visti tutto l'anno. Si tratta di una specie piuttosto termofila, quindi predilige secca, riparata dal vento e ben riscaldata dal sole. Distribuito nella zona temperata settentrionale, che si trova in Africa e Sud America. È piuttosto raro in Europa, è incluso nelle Liste Rosse di Austria, Paesi Bassi, Germania, Francia, Lettonia, Lituania, Finlandia, Svezia e Norvegia.

Specie simili

I trameti a pelo duro (Trametes hirsuta) si distinguono per i pori più piccoli (3-4 per mm).

I Trametes suaveolens, che prediligono anche il salice, il pioppo tremulo e il pioppo, si distinguono per la pubescenza bassa, i cappelli solitamente vellutati e più chiari (bianchi o biancastri), il tessuto bianco e il forte aroma di anice.

La Coriolopsis gallica esternamente simile (Coriolopsis gallica, precedentemente trametes gallica) si distingue per una pubescenza tomentosa del cappello, un imenoforo più scuro e un tessuto marrone o grigio-marrone.

I rappresentanti del genere Antrodia con pori dilatati si distinguono per l'assenza di pubescenza così pronunciata e tessuto bianco.

Commestibilità

Trametes Trog è immangiabile a causa della sua consistenza dura.

Foto: Marina.